Utente 262XXX
buonasera dottore le scrivo per parlarle di un mio problema...Io soffro da luglio di reflusso gastroesofageo, e da ernia iatale da scivolamento diagnosticatami tramite gastroscopia effettuata ad agosto...da allora ho iniziato una cura con antiacidi e inibitori di pompa protonica, arrivando ad oggi dove attualmente prendo omeoprazolo da 40mg perchè meno di questa dose non riesco a stare...2 anni fa invece mi feci una visita ginecologica, poichè volevo assumere la pillola anticoncezionale, fatta tale visita la dottoressa mi prescrisse la pillola klaira e mi scrisse sul referto: ovaie dall'aspetto multifolicolare, presi la pillola per 2 anni, e mi feci un'altra ecografia di controllo dopo un anno, in cui la dottoressa mi disse che le ovaie non avevano più l'aspetto multifollicolare. a luglio precisamente quando iniziai ad avere il problema allo stomaco, lasciai la pillola, poichè mi ero impaurita dalla situazione che avevo, mai sofferto prima di reflusso, un reflusso che non passava con nulla, finchè non decisi di fare la gastroscopia...lasciando questa pillola, il ciclo mestruale che io normalmente porto di 30-35giorni iniziò ad avere dei ritardi e degli anticipi così decisi di nuovo a fare un'ecografia, ieri l'ho fatta e la dottoressa osservando le ovaie mi disse che avevo una policistosi ovarica e mi ha prescritto la pillola per mettere a riposo le ovaie...a questo punto io vorrei sapere se pillola e omeoprazolo possano dare al mio corpo ulteriori problemi. e che cosa sia questa policistosi ovarica, e se può dare infertilità, il che mi preoccuperebbe tanto...e se secondo lei la pillola anticoncezionale risolve il caso....Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La terapia estroprogestinica è solo sintomatica, può essere assunta anche da pazienti in terapia con gli antisecretivi.
La policistosi può dare infertilità.
Si faccia seguire da un ginecologo di fiducia.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
gentile dottore io lunedì ho iniziato la pillola zoely, adesso mi ritrovo con la nausea e un eccessiva salivazione che mi induce ad ingoiare di continuo, volevo sapere se è da collegare alla pillola questo discorso oppure è lo stomaco che ne risente della pillola o cos'altro?
distinuti saluti
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Un "raro" effetto collaterale del prodotto da lei segnalato è l'esatto contrario,
ovvero secchezza del cavo orale.

Ritengo possibile che la causa sia:
<<non so se collegarlo alla pillola oppure ai disturbi gastrici di cui soffro( ernia iatale e reflusso) >>
http://www.medicitalia.it/consulti/Ginecologia-e-ostetricia/357132/Policistosi-ovarica

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore ma non ho capito, i disturbi sono collegati all'ernia iatale e al reflusso gastro-esofageo...?
mi potrebbe aiutare il peridon?
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
In questo tipo di problemi sono utili anche i procinetici.
[#6] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore, ieri ho iniziato il peridon, anche se non mi è passato, lo prenderò per 1 settimana se non mi passa mi faccio vedere dal gastrenterologo che mi cura, ma lei cosa pensa possa essere?
altri metodi per calmare questi sintomi, che mi prendono sopratutto dopo mangiato?
[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La risposta prevede una necessaria visita diretta,
le sconsiglierei di assumere iniziative terapeutiche autonome.