Utente 205XXX
Salve,
ho 24 anni, e da 2 anni ho spesso ipopotassiemia se non uso integratori o mangio molta frutta. Ho fatto veramente tanti, troppi esami, prelievi a non finire, ecografie, tac, colonscopia, gastroscopia, e altre indagine.
Non è stato mai trovato nessun riscontro.
Tutto è iniziato dopo un'infezione di mononucleosi.
Ora son passati 2 anni e il problema è sempre lo stesso, il professionista che mi segue ora, ha ipotizzato che si possa trattare di un danneggiamento ai tubuli renali provocato dalla mononucleosi in passato... ma io dico adesso, ma è possibile che seppur sia così dopo 2 anni ancora persista il problema?! Mi ha precisato che dovrebbe risolversi spontaneamente nell'arco di 6-12 mesi così come possa perdurare più a lungo.

Io veramente non so più cosa pensare, mi viene da piangere, mi sembra un tunnel senza via di uscita.

Mi hanno escluso adenomi, ipertiroidismo, alcalosi metabolica, patologie gastro-intestinali, virosi, alterazioni delle ghiandole ipofisi, paratiroidi e surrenali, disturbi del comportamento alimentare, celiachia...

L'ipotesi avanzata dallo specialista potrebbe essere supportabile?

Grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
E' stato davvero escluso un disturbo del comportamento alimentare ? La storia dei suoi consulti e il suo BMI non vanno esattamente in questa direzione. Credo che sarebbero utili una emogasanalisi e una intervista da parte di una dietista. Sono sicuro che lei non mangia liquirizia..........
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Cioè ascolti Dottori ho il referto della psichiatra, e di uno specialista che il mio pesa deve essere 68, in quanto sono un soggetto magro e anche mio babbo e mio fratello lo sono, quindi se scrivo una cosa è perché sono sicuro di quello che dico e davvero sto cercando aiuto. Ora sono 69 x 185 , non mangio liquirizia, mio babbo è 178 cm x 63 kg mio fratello 177 cm x 59 kg... e non hanno mai avuto di sti problemi, per cui... Ho fatto una emogasanalisi arteriosa in ipokaliemia in atto e non ha detto niente di che, perciò... e tutto successo dopo questa influenza che mi ha veramente provato molto. Ma vabbè avevo chiesto un parere su un'ipotesi se possa essere attendibile o meno...

Io constato solo una gran facilità nell'elargire giudizi scontati da parte dei professionisti quando ci si trova in situazioni non ben chiare, prima di tutti il mio medico di base... Comunque grazie per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
L'emogasanalisi serve per stabilire se il sangue è acido o alcalino, poi si orienta la diagnosi di ipokaliemia. Inoltre, Na e K urinari sono di ulteriore aiuto. E ribadisco che una intervista dietologica le servirebbe. Tutto questo PRIMA di fare una diagnosi (non elargire giudizi).
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per le delucidazioni ma la mia dieta non è cambiata e lo sanno bene e continua a non rispondere alla mia domanda. Premetto che sono in cura da un dottore privato con svariate specializzazioni, che è stato internista in un importante ospedale e professore di cattedra a medicina presso un'università. Per cui saprà quel che dirà e avrà valutato bene a sufficienza la situazione no, lei cosa dice?
[#5] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per le risposte gratuite che mi dà, ma cerchi di capirmi, ho sentito ad esempio troppe volte battute come del tipo "allora deve mangiare più frutta e più banane" come se non lo sapessi... Ma di fatto neppure con 1 banana al giorno ho risolto, e mangiando regolarmente pasti adeguati e svariati, quindi per favore basta con sti problemi del DCA... mi creda...e mi dica che ne pensa dell'opinione del collega che mi ha in cura come chiesto nel consulto. Grazie
[#6] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Vorrei sapere, per cortesia, se lei è in acidosi o in alcalosi. Poi si comincia a classificare la sua ipopotassiemia. Non mi interessano le specializzazioni e i lumi dei luminari. Spesso alla base di queste alterazioni elettrolitiche ci sono banali errori nell'assunzione di supplementi. L'era delle banane l'ho superata anch'io. Proviamo invece a scendere dal pero. Mi dica, per esempio, quali supplementi di potassio usa o ha usato, se usa polveri per l'acidità di stomaco e se è stato a fare una intervista dietologica. Ancora saluti,

PS: se l'importante professore multi-specialista internista le avesse dato una risposta così soddisfacente, non si sarebbe messo su Medicitalia. Ha presente la psicologia e il rapporto medico-paziente?
[#7] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Niente int4ervista dietologica purtroppo. Ultimamente prendo un integratore chiamato Kerma una bustina al giorno e faccio un pò di terapia con esopral 40 per 14 giorni per un pò di gastrite. Mi ricordo durante un periodo senza integratori di 20 giorni ero riuscito a sollevare il potassio a 3,8 mangiando 5-6 porzioni di frutta al giorno.
La mia dieta consiste in
colazione pane burro marmellata e yogurt o latte e biscotti
merenda frutta
pranzo primo max 80 100 gr con molto condimento e secondo carne e insalata o panino
merenda merendine o frullato con 2 3 frutti o sfusi
cena 1 piada con insalata, erbe cotte affettato, stracchino

L'emogasnalisi arteriosa in lieve ipokaliemia a 3.4 riporta:
pH 7,493 alto
pCO2 33.4 mmHgbasso
pO2 107.8 mmHg alto
HCO3-act mmol/l 25.1
BE (B) 2,4 mmol/l

tHB 15.9 g/dL
sO2 98.7 %
FO2Hb 97.8
FCOHb 0.7
FMetHb 0.2
FHHb 1.3

elettroliti
Na+ 139.4 mmol/l
K+ 3.55 basso
Ca++ 1.16
Cl- 105
AnGap 12.9

Glu 133 alto mg/dL

Grazie ancora
[#8] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Bene! cominciamo a intenderci. E' presente una alcalemia mista, in parte respiratoria (ansia e iperventilazione al prelievo) e metabolica.
In queste situazione è importante evitare i sali di potassio che producono alcali. Sono quelli quelli che finiscono per ATO (bicarbonato, pidolato, aspartato, etc).
Le consiglio di usare potassio cloruro, in commercio Lentokalium ad esempio e di cominciare con una cp dopo i due pasti principali.
Nei prossimi esami aggiunga anche il magnesio (Mg) plasmatico e Na e K urinari.
Ma soprattutto stia tranquillo perchè la sua ipopotassiemia è modesta e correggibile.
La medicina è bella perchè a volte bisogna sudare da ambo le parti: lei cerchi di non sudare troppo perchè altrimenti perde potassio...........
Saluti,
[#9] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Si questo medico che mi segue anche lui mi ha prescritto una conta degli elettroliti urinari e plasmatici.
Si infatti sto cercando di stare tranquillo e di comunque sia fare movimento e se sudo prendo una doppia bustina di kerma (che sono circa 400 mg di sali di magnesio e 1100 di potassio a busta, però sotto forma di sali organici).
Come faccio se non posso sudare a fare tante cose?
Ma torniamo alla domanda principale ovvero è attendibile l'ipotesi del collega o meno?
Cioè come farò io a vivere normalmente?
Ho il naso spesso chiuso e mal di gola... che sia ancora la mononucleosi?

Ps. in che modo gli acidi producono alcali e in che modo mi danno fastidio?
Comunque a me avevano detto tutti che questa emogasanalisi non diceva niente...

Di nuovo.
Io avevo in mente di fare una conta totale degli elementi delle 24 ora anhe del calcio, e mi hanno detto che non è il caso di fare le analisi genetiche per le sindormi di bartter e gitelman.
[#10] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Cioè cosa ho che non va? Vorrei ritornare a lavorare in estate ma so già che c'è da sudare... come faccio?
[#11] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gli acidi deboli vengono metabolizzati a bicarbonato nel fegato e danno alcalosi.
Usi soltanto sali di K acidi (con cloruro). Sono il KCl Retard e il Lentokalium, che potrà prendere in più (una cp) in caso di particolari perdite (sudorazione, diarrea, etc). In estate lei potrà andare di sicuro a lavorare, perchè starà bene.
E si ricordi, l'emogasanalisi è facile da fare ma difficile da leggere......
Saluti,
[#12] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Ma il KCl-retard l'ho già provato e mi fa venire meteorismo e colite.
Proverò a parlarne col medico.
[#13] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Ho letto e interpretato che è mista ma che sarebbe più alcalosi respiratoria acuta. comunque sia grazie dell'aiuto e dei consigli e scusi l'insistenza Dottore. E' che me ne sto facendo un peso troppo grande.