Utente 169XXX
Buongiorno, il mio fidanzato si è sottoposto a un laser per curare un angioma che si trovava a livello "baffi" , e di grandezza simile a un bruscolino. Gli hanno fatto un laser infilando uno "spillo" nella pelle che trasmetteva il calore del laser e bruciando il tutto. Purtroppo la crosta che si è formata era talmente spessa che si è tolta piu di una volta. Ora gli è rimasto un buco della grandezza delle croste, e la crosta non si è piu formata... sono passati circa 40 giorni, sta proteggendo la parte con il solare 50+ ma volevo sapere se c'è speranza che il buco si sistemi, e come mai è successo questo, è stato sbagliato il laser? è stato causato dal fatto che la crosta si sia staccata piu volte? cosa puo' mettere per migliorare la situazione ? se ci sono creme, o altri interventi da fare... grazie e cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
"Spillo" che trametteva...sospetto che fosse un diatermocoagulatore e non un laser.
Comunque , , sarà il caso di proteggere la lesione dal sole e rivalutarla a 1 mese.
Cordialità