Utente 304XXX
Gentili Dottori,
sono un ragazzo di 21 anni alto 188cm per 82 kg. Sono abbastanza ipocondriaco e spesso al minimo dolore mi preoccupo molto. Negli anni passati ho avvertito aritmie, "vuoti", tensioni varie, situazioni piuttosto diverse che comunque, distraendomi, non notavo più. Ho praticato sport agonistico fino all'età di circa 15 anni e i vari controlli della medicina dello sport (spirometria, ecg sotto sforzo) non hanno mai rilevato nulla di strano. Purtroppo dall'età di 16 anni a circa 3 mesi fa ho fumato una media di circa 10/15 sigarette al giorno, poi, per fortuna, ho smesso del tutto. Le analisi del sangue di routine di 2 mesi e mezzo fa non hanno riscontrato problemi, se non un volume corpuscolare medio lievemente alto (102,5 su un massimo di 100) e un numero di globuli rossi lievemente basso (non sono sicuro, ma circa 4,49 su un minimo di 4,5). Scrivo qui per 3 diversi episodi che mi sono accaduti nell'ultima settimana. 6 giorni fa, praticando un pò di jogging leggero, ho iniziato ad avvertire un lieve dolore puntiforme vicino allo sterno, nella zona sinistra del petto. Nulla di forte, tant'è che potevo tranquillamente continuare a correre, tuttavia la preoccupazione c'è stata. Appena mi sono fermato, il fastidio è sparito. Tornato a casa, ho provato ad ascoltarmi il cuore ed ho notato due cose: 1) durante l'ispirazione il battito accelerava per poi rallentare durante l'espirazione 2) la frequenza è rimasta piuttosto alta (sui 90 bpm) fino a più di due ore dopo lo sforzo. L'altro ieri durante una cena abbastanza abbondante ho avvertito un certo senso di compressione all'altezza dello sterno, mi sono spaventato e ho sudato un pò, ma la cosa è passata appena ho smesso di pensarci, per una durata complessiva di circa 2-3 minuti. Stamattina mi sono svegliato un pò chiuso a livello respiratorio (mi capita spesso sia perchè soffro di asma allergica, che- credo- per il fatto di aver fumato fino a 3 mesi fa) e, dopo aver praticato un leggero sollevamento pesi, ho avvertito nuovamente un dolore puntiforme, sempre all'altezza dello sterno, durato appena un paio di secondi. Data la mia natura ansiosa, vorrei sottopormi a degli esami specialistici per capire se ci sono davvero dei problemi o, comunque, per tranquillizzarmi. A che genere di esami mi consigliate di sottopormi? Sulla base di quanto descritto, che tipo di problemi pensate che possa avere?
Vi ringrazio anticipatamente per la gentilezza e per il servizio che offrite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Direi che lei non ha bisogno di indagini diagnostiche...la diagnosi è fin troppo chiara. Lei è affetto da una sindrome ansiosa decisamente patologica e tutto deve fare fuorchè focalizzare la sua attenzione sul cuore. Se vuole un consiglio, se non lo stà già facendo, si rivolga ad uno psicologo per delle sedute adeguate che possano aiutarla a cambiare il suo atteggiamento nei riguardi della sua salute. E' un peccato vivere così alla sua età.
saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 304XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio molto per la disponibilità e per la velocità con cui ha risposto. Cercherò di non preoccuparmi più. In ogni caso, visto che ultimamente ho ricominciato a praticare sport a livello amatoriale, non mi consiglia neanche una visita per accertare la mia idoneità allo sport? L'ultima visita che ho fatto in questo senso risale a più di 6 anni fa. La ringrazio calorosamente per il suo aiuto.
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prima di iniziare un'attività sportiva e durante l'espletamento della stessa è sempre bene effettuare una valutazione cardiologica (1 volta prima di iniziare e poi 1 volta all'anno), ma questo è già previsto negli ambienti specifici per avere l'idoneità....
Saluti
[#4] dopo  
Utente 304XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio, effettuerò dunque una valutazione cardiologica. Non l'ho fatta fino ad ora perché pratico sport autonomamente, andando a fare jogging 2-3 volte alla settimana e facendo un po' di esercizi in casa. Che genere di visita dovrò richiedere? Ci sono altri esami da fare oltre all' ecg?
Ancora grazie mille.
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Faccia un ecocardiogramma....
saluti