Utente 978XXX
Buongiorno, ho 57 anni...(donna) venerdi' scorso al pronto soccorso (per frequenza card.180/m per circa un'ora) con elettrocardiogramma mi hanno diagnosticato una tachicardia parossistica sopraventricolare.
In passato ho sempre avuto delle accelerazioni del battito a 90/95m., però duravano circa 5/10 minuti e avvertivo una senzazione di stordimento, vertigini cuore in gola e una senzazione di peso sul petto, oltre bruciore al petto.

Il cardiologo mi ha prescritto Dilzene 60 mg (mezza a colaz, pranzo, cena)

Ieri ho ritirato il referto dell'ecocardiogramma e vi trascrivo di seguito la conclusione riportata dall'ecografa, sul quale gentilmente chiedo un vostro parere ....

.....Atrio sx di dimensioni normali vol 26ml. radice aortica ed ao. ascendente di dimensioni normali. Ventricolo dx di normale morfologia normocinetico. Ventricolo sx con dimensioni e volumi normali, funzione sistolica normale, spessore delle pareti normale, massa normale, buona cinesi segmentaria pattern diastolico regolare. Assenza di immagini di difetti settali, anche dalle proiezioni subcostali.

Insufficienza mitralica di grado minimo (1+/4+). Insufficienza aortica di grado minimo (1+/4+). Insufficienza tricuspidale lieve-moderata vel. 265cm/s PAPs 33mmHg.

Valvora polmonare ... continente, non stenotica.

La prossima settimana ritirerò esami del sangue completi ed avrò ulteriore visita cardiologia la settimana dopo....

Vi ringrazio anticipatamente ... Cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se e' stata diagnosticata una tachicardia parossistica sopraventricolare si puo' iniziare terapia con il farmaco che le e' stato prescritto (o con altri ben piu' efficai).
Se tuttavia tali episodi dovessero recidivare si puo' prendere in considerazione un tentativo di ablazione dell'aritmia.
Cordialita'
cecchini
[#2] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dr. Cecchini per la sua risposta...
Posso rivolgerle ancora una domanda..... Per quanto riguarda le insufficienze menzionate ... sono preoccupanti...?? (perché ci si spaventa un po' quando si parla di insufficienze....!!) ci possono essere rischi, conseguenze? dovro' fare qualche cura....? ed inoltre precauzioni comportamentali? (perché sento spesso questo senso di affaticamento e peso sul petto).....
Cordialita'....
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sono reperti nei limiti della normalita'

Si tranquillizzi
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora Dr. Cecchini...per la sua tempestiva risposta e tranquillizzazione...!!! Buona giornata...!!!|