Utente 303XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 24 anni e quando bevo alcolici i miei battiti si alzano fino a 120/130 al minuto volevo chiedere se e' normale! Al fine settimana esagero certe volte... Fino a che avevo 16/17 anni avevo i soliti sintomi "post sbronza" ora invece accuso alla mattina e pomeriggio dopo che mi sveglio da qualche serata che ho esagerato con i seguenti sintomi: svampate di calore, giramenti di testa, e stanchezza che continuano fino a sera con battito acellerato!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'alcool ha un grave effetto tossico sul cuore , oltre che sul cervello ed altri organi
Smetta di bere e vivra' meglio e sicuramente piu' a lungo
Tutto qui
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera, questo lo so come esagerando in altre cose. La mia era una domanda per chiedere se e' normale oppure no soffrire di questi sintomi! Anche confrontandomi con miei amici, alcuni dei quali abusano di alcol piu' prequentemente e in quantita' piu' elevate di me non soffrono di questi disturbi! Non ho mai scritto qui ma cercando su internet se qualcun'altro avesse questi sintomi non ho trovato nulla! La mia e' solamente una richiesta di chiarimento su quello che mi accade duarante aver bevuto(battiti accellerati 120/130 battiti) e dopo cioe' alla mattina e pomeriggio del giorno seguente come precedentemente descritto. Ribadisco che fino ai 17 anni circa non subivo nulla di tutto questo.

Attendendo suo gradito riscontro cordialmente la saluto.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La reaIone ai tossici è molto individuale.
L aumento della frequenza é tuttavia costante con l assunzione di alcool, ed è uno dei motivi di danno al cuore, oltre al deficit di contrattilità.
Arrivederci