Utente 177XXX
Buongiorno, mi chiamo Marco, ho 23 anni, e da alcuni mesi, anzi, forse anche da più di un anno, ho alcuni sintomi che non mi fanno stare tranquillo. Premetto che sono una persona molto ansiosa, ma navigando un po' in rete e guardando la sintomatologia non ho potuto fare a meno di riscontrare delle congruenze tra i miei sintomi e quelli del tumore al colon. faccio un elenco di quello che mi sento:
- alvo alterata (stitichezza nel 98% dei casi);
- leggera anemia riscontrata negli esami del sangue;
- stato di deperimento fisico (solo un anno fa pesavo 78 kg ora ne peso 64) senza seguire una dieta specifica;
- perdita del tono muscolare;
- leggera dispnea soprattutto la sera;
- fecaloma e feci molto dure che faticano ad uscire (nel 99% dei casi);
- leggera mucorrea (sovente noto delle piccole quantità di muco color ocra sulla carta igienica);
- sono sempre molto pallido;
- la sera quando vado a letto sento abbastanza spesso prurito nella zona dell'ano;
- a volte provo la sensazione di dover defecare, ma quando vado in bagno non esce nulla.
non ho mai riscontrato sangue nelle feci (che risultano essere di colore marroncino chiaro con alcune scagliette nere) o sulla carta igienica.
Ora io vorrei eseguire una colonscopia per togliermi tutti i dubbi, i miei genitori mi dicono di non pensarci, ma io ho una paura terribile anche perché la sorella di mia nonna sta morendo proprio di questo tipo di cancro, cosa mi consigliate di fare? non ce la faccio più a convivere con questa paura. grazie di tutto
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività +60
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non ha sintomi suggestivi di cancro al colon ma i suoi disturbi vanno inquadrati. Ne parli col suo medico per impostare un iter diagnostico prima di considerare una colonscopia.
Prego.
[#3] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
dimenticavo a volte ho anche un dolore, comunque molto sopportabile, nella parte in basso a destra dell'addome, la ringrazio per il supporto, ne parlerò con il mio medico.
Saluti, Marco.