Utente 939XXX
Salve a tutti.
Ho 27 anni e mi e' stato diagnosticato una IPB a febbraio.
Il medico mi ha prescritto l'uso di Serenoa repens che prendo in capsule tutti i giorni.
Ad oggi pero' non ho riscontrato grandi benefici,e continuo ad avere epidsodi di nicturia e pollachiuria.

Ho letto in rete che la serenoa non porta ad una riduzione delle dimensioni della prostata, e se si vuol raggiungere tale risultato bisogna usare un alfa bloccante con finastedire, giusto? Ho letto che come effetto collaterale di molte terapie c'e' l'impotenza e eiaculazione retrograda, ma sono effetti temporanei e reversibili?

Purtroppo al momento mi trovo a pechino e tornerei in italia solo ad ottobre.
Non ho ancora fatto le ecografie e il psa, il medico ha detto che nn c'e' fretta.
Non so se sia il caso di aspettare continuando con la terapia attuale o provare a fare degli esami nelle strutture cinesi,. In tal caso ci sono consigli?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,La invito ad essere prudente ed a seguire la terapia nei modi e nei tempi consigliati dallo andrologo di riferimento.Può attendere con tranquillità i mesi che La separano dal controllo specialistico.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 939XXX

Iscritto dal 2008
grazie dottore.
ho visitato uno specialista cinese. secondo lui la mia prostata sta benissimo e devo interrompere la cura con la seronea. ho fatto una ecografia. sul foglio c'e' scritto da destra a sinistra diametro 3.9cm,da davanti a dietro 2.0 cm. aspetto nella norma.

poi dall analise delle urine risulta una lieve infezione batterica e sto prendendo il lavofloxacin.

il medico dice che i miei problemi sono solo dovuti ai batteri e comunque faro altre anali dopo la cura col farmaco prescrittomi.

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...senza la specifica della carica batterica,un esame colturale perde significatività e,quindi,valore clinico.L'apparato è definito uro-genitale e,quindi,mi sembra signolare che nelle urine compaia una banale infiammazione che,a giudizio dello specialista,richieda una terapia antibiotica ed invece il comparto seminale,identificato nella prostata,non lo richieda.Faccia riferimento ad un solo medico,cinese o europeo.Cordialità.