Utente 305XXX
Salve. Tempo fa, svegliandomi al mattino, mi sono accorto di non riuscire a camminare avvertendo anche un forte dolore al testicolo destro e nausea. Ricordo che lo scroto si era indurito e al minimo sfioro sentivo un dolore atroce. Sono andato prima dal medico curante, poi da un dottore in ospedale ed infine al pronto soccorso e dopo aver assistito all'indecisione di ognuno di loro sono giunto alla conclusione che fosse una infiammazione. Mi hanno detto di prendere un antibiotico (CLAVULIN se non erro) e pare che tutto si sia risolto. A distanza di sette mesi riavverto lo stesso dolore, ma in forma più lieve, e toccando lo scroto si sente come un nodo pieno di liquido alle vene(?) che collegano ai testicoli che se sfiorato fa davvero male. Può essere possibile un'altra infiammazione?Cosa dovrei fare? Mi è capitato anche altre volte lo stesso problema, ma in forma molto lieve. Tutto questo potrà causarmi problemi in futuro? Grazie per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,va da se che debba rifarsi nuovamente alla competenza di uno specialista reale,con una visita,un ecocolordoppler scrotale ed uno spermiogramma con coltura.Ha mai avuto coliche renali e/o renella?Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dalla sua descrizione potrebbe essersi trattato di un fenomeno di torsione del funocolo-testicolo oppure di una epididimite (infezione dell'epididimo che può avere caratteri di dolore improvviso). la valutazione medica avrà sicuramente escluso la tosrsione ma avrebbe dovuto evidenziare l'epididimite magari clinicamente o con una ecografia.
Spesso le epididimiti determinano la comparsa di una formazione nodulare, dura, più o meno dolente, nella parte inferiore e posteriore del testicolo che persiste per parecchie settimane
Si faccia vedere da un andrologo e faccia una ecografia testicolare anche per valutare la possibile presenza di varicocele
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dalla sua descrizione potrebbe essersi trattato di un fenomeno di torsione del funocolo-testicolo oppure di una epididimite (infezione dell'epididimo che può avere caratteri di dolore improvviso). la valutazione medica avrà sicuramente escluso la tosrsione ma avrebbe dovuto evidenziare l'epididimite magari clinicamente o con una ecografia.
Spesso le epididimiti determinano la comparsa di una formazione nodulare, dura, più o meno dolente, nella parte inferiore e posteriore del testicolo che persiste per parecchie settimane
Si faccia vedere da un andrologo e faccia una ecografia testicolare anche per valutare la possibile presenza di varicocele
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Vi ringrazio per l'attenzione. I medici hanno escluso Torsione del testicolo e varicocele, non ho mai avuto coliche renali o renella. Ora oltre al CLAVULIN, che ho terminato, mi è stato detto di prendere l'ANANASE. Ormai lo prendo da una settimana circa, ma il problema persiste. E' abbastanza fastidioso perchè non riesco a correre, a giocare a calcio ed altro. Un vostro parere?
Cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il fatto che riesca a giuocare a calcio,traquillizza...Esegua uno spermiogramma con coltura.Cordialita'
[#6] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Bene, grazie mille. Un'ultima domanda: Il varicocele può indolenzire il testicolo? Perchè su una descrizione della patologia ho letto che non ha sintomi, non si avverte. Poi il mio è il testicolo destro, ho letto che è molto raro che si crei un varicocele lì.