Utente 305XXX
Gentili Dottori,
mio marito (31 anni) ha effettuato uno spermiogramma dal quale risulta come unica anomalia il 98%di spermatozoi immobili, mentre i parametri legati alle caratteristiche del "fluido"sono nella norma.Sul referto si parla di Oligoastenoteratozoospermia, con 30% di forme normali e le le restanti anormali (n°spermatozoi 7200000). Presenza di moltissime cellule immature.
Abbiamo effettuato anche gli esami ormonali, ma sono tutti nella norma.
FSH - Ormone Follicostimolante 7.94 mUI/mL (Uomo: 1.4 -18.1)
PROLATTINA 8.17 ng/ml ( Uomo: 2.1 -17.7)
Testosterone Totale 6.00 ng/mL ( 2.41 - 8.27)
LH - Ormone Luteotropo 5.55 mIU/mL ( Uomo: 20 - 70 anni: 1.5 -9.3)
Ad oggi abbiamo effettuato un ecodoppler in cui si attesta un varicocele di 2°grado e che l'andrologo(dopo palpazione)ritiene sia l'unica causa e che deve essere operato.
Nel frattempo sta facendo una cura a base di integratori
il nostro medico di base ci ha comunque suggerito di eseguire anche una spermiocoltura.

So che è difficile una spiegazione su cosi pochi dati, ma se gentilmente potessi avere un parere in merito, ve ne sarei grata.
Vi ringrazio per la disponibilità.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
i dati sono sfficienti. Un varicocele palpabile con alterazioni spermatiche e profili ormonali nella norma va operato. Nel 60-70% la qualità del seme migliora. Piuttosto mi incuriosisce quel II grado dato da ecodppler: un varicocele palpabile in genere è del III, ammessochè l' esame ecografico sia stato fatto in piedi.
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dott. Cavallini,
la ringrazio per la celere risposta.
In verità le cose sono andate nel seguente modo:
l'angiologo che ha effettuato l'ecodoppler ci ha detto che il varicocele è di primo grado a sx. L'esame stato fatto sia in piedi che disteso.
Successivamente, l'andrologo che ha visitato mio marito, ci ha spiegato che preferisce rifare l'ecodoppler perchè, dopo palpazione, secondo l'andrologo non è un primo grado, ma sospetta almeno un secondo. Pertanto siamo in attesa di ripetere l'ecodoppler.

Il nostro medico di base ci consiglia anche una spermiocoltura, secondo lei è necessaria per avere un quadro completo?

La ringrazio
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
se ci sono più di 1 milione di leucociti/ml di sperma è consigliabile spermiocoltura. Per quanto riguarda l' ecodoppler e la palpazione non so che dire.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

visto l'intervento "fuori area" del collega Blandamura, intervengo pure io per dirle che, riscontrata la presenza di un varicocele, diverse possono essere le discipline mediche che portano poi ad una eventuale risoluzione del suo problema.

Se viene scelta la strategia chirurgica comunque, in primis, deve risentire il parere del suo urologo od andrologo e con lui poi discutere quale strada seguire e, se necessari ed utili, possono essere consultati anche il radiologo interventista oppure il chirurgo vascolare.

Se desidera poi avere altre informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.




[#5] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dott. Beretta, la ringrazio per la sua risposta capisco che i dati riportati sono informazioni sintetiche su cui esprimere una valutazione ma mi chiedo se il solo varicocele possa essere il responsabile del 98% di spermatozoi immobili e delle numerose cellule immature. Il risultato cosi netto mi spiazza.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

questa è una questione che può essere chiarita solo ed in diretta con il vostro andrologo che sicuramente ha fatto una attenta e completa valutazione della particolare e specifica situazione clinica di suo marito e sembra essere giunto a questa conclusione.

Non vi sembra la conclusione corretta? Si è rotto il rapporto di fiducia con il vostro specialista di riferimento?

E' sempre possibile fare una terza valutazione clinica con altro andrologo che abbia possibilmente chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dott. Beretta
Non è in discussione la fiducia con L'andrologo che ci segue.
In particolare ci ha spiegato che il problema è nella fase fase finale della spermatogenesi e che secondo lui il responsabile è il varicocele.
Il punto è che più ci penso e più mi faccio domande in quanto non ho trovato documentazione di casi di spermiogramma con il 98% di forme immobili e tante immature, e continua a spiazzarmi questo risultato cosi netto.
Pertanto la mia domanda è era legata alla possibilità che il varicocele possa impattare in questo modo sulla qualità dello sperma, secondo le sue/vostre esperienze, indipendentemente dal caso specifico di mio marito.

Vi ringrazio per la disponibilità
Un caro saluto
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

se ha letto l'articolo che le ho consigliato qualche risposta sicuramente l'avrà già trovata.

Comunque le confermo che la presenza di un varicocele può determinare anche dispermie importanti fino all'assenza di spermatozoi nel liquido seminale, in "medichese" azoospermia.

Detto questo poi le chiedo se l'esame, che ci ha postato, è il primo e l'unico che suo marito ha fatto?

Se così è, prima di prendere una decisione chirurgica finale, bisogna ripetere questa indagine possibilmente presso un laboratorio dedicato ed aggiornato; per inciso le ricordo che un 30% di forme normali, in presenza di un varicocele, con le attuali indicazioni date dall'OMS è un dato che potrebbe essere considerato poco realistico

Ancora cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio molto dottore per la sua risposta.
Le confermo che lo spermiogramma di cui ho ho riportato i dati è stato il primo e unico che abbiamo eseguito.
Non le nego che è stato tutto un po ambiguo quella mattina presso quel laboratorio, infatti abbiamo intenzione di parlare con L'andrologo per rifarlo.
Questo martedì rifaremo anche l'ecodoppler direttamente con L'andrologo che ci segue per approfondire ulteriormente la situazione.
Ringrazio tutti per i chiarimenti che ci avete dato.
Se non creo disturbo, proverò ad aggiornare nelle prossime settimane tale situazione ...nella speranza che si concluda nel migliore dei modi.

Grazie ancora
Un caro saluto
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, mi sembra il vostro un atteggiamento saggio.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Cordiali saluti.
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
lo spermiogramma può migliorare nel 70% dei casi dopo intervento. Assolutamente importante stadiare correttamente varicocele con ecodoppler: I e II grado non è consigliato intervento, lo spermiogramma non migliora significativamente; III, IV e V ok per chirurgia.
[#12] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili dottori,
vi scrivo per raccontarvi i nuovi aggiornamenti e qualora vogliate mi piacerebbe avere il vostro parere.

Come anticipato, abbiamo rifatto sia l'ecodoppler e sia lo spermiogramma.

In particolare, dopo l'ecodoppler, è stato confermato dall'andrologo che ci segue e dall'urologo che ha eseguito direttamente l'ecod. che il varicocele è di II grado.
Ho chiesto se si parlava di grado emodinamico, ma mi hanno spiegato entrambi che si parla di grado II, considerando un grado da I a III.
Pertanto, a questo punto l'andrologo ci ha confermato che è necessario intervenire chirurgicamente e che per lui continua ad essere l'unica causa.

Nonostante tutto, noi abbiamo voluto comunque ripetere lo spermiogramma, anche se per l'andrologo non era necessario.

Dal nuovo spermiogramma, che rispetta i dato OMS 2010, emergono i seguenti dati:

VOLUME 2 ml. (> ml. 1,5)
ASPETTO grigio chiaro (grigio chiaro)
FLUIDIFICAZIONE 20’ min. (completa a 30 minuti)
CONSISTENZA normale (filanza normale cm. 3-5)
PH 7,5 (7,2 - 8.0)

NUMERO (in milioni/ml.)
Spermatozoi 4,5 (> 15 milioni/ml.)
Cellule tonde 2

NUMERO TOTALE SPERMATOZOI NELL'EIACULATO (milioni) 9 (> 39 milioni)


AGGLUTINAZIONI: assenti PSEUDOAGGLUTINAZIONI: assenti (assenti)
LEUCOCITI* 2 EMAZIE* 0 CELLULE EPITELIALI* 1
(* LEGENDA: 0= assenti; 1= alcuni; 2= discreto numero; 3= numerosi)

ATTIVITA' CINETICA

Motilità Progressiva (PR) 15 ( dopo I ora) 12 ( dopo II ora) (entro la I ora: PR>32% o PR+NP>40%)
Motilità Non Progressiva (NP) 4 ( dopo I ora) 0 ( dopo II ora)
Immobili (IM) 81 ( dopo I ora) 88 ( dopo II ora)

SPERMATOZOI CON MOTILITA' PROGRESSIVA NELL'EIACULATO (milioni): 1,35
VITALITA': 45% (> 58%)

FORME IMMATURE 0,6 (mil./ml)
POLINUCLEATI 1,5 (mil./ml) (< 1 Milione/ml)

CONCLUSIONI: OLIGOASTENOSPERMIA GRAVE CON NECROSPERMIA DISCRETA.

Questa è la nostra situazione di oggi. Settimana entrante faremo anche spermiocoltura e successivamente microdelezione del cromosoma y.

Stiamo valutando l'idea di intervenire per il varicocele.
Resto in attesa di un vostro riscontro e vi ringrazio per la disponibilità.

Un caro saluto
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

visto l'ultimo esame del liquido seminale di suo marito è bene ora fare anche le valutazioni genetiche, già consigliate, e poi, sempre con la supervisione del vostro andrologo, prendere la decisione terapeutica finale.

E' chiaro che, se dovessero emergere problematiche citogenetiche, l'intervento sarebbe completamente inutile.

Ancora un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili dottori,
vi scrivo per aggiornarvi sull'avanzamento della situazione di mio marito.

Premetto che siamo in attesa dei risultati in merito a cariotipo e microdelezioni del cromosoma y.
Nel frattempo, visti i suggerimenti di diversi medici di intervenire chirurgicamente sul varicocele di II grado, mio marito si è operato il 7 giugno in laparoscopia.
Devo dire che la ripresa è stata quasi immediata, a parte i pochi punti sulla pancia che potevano arrecare fastidio, ma per il resto non ha avuto dolori di nessun genere.

Inoltre, il chirurgo che lo ha operato, fin dal giorno seguente dell'operazione, visitando mio marito, ci ha detto (cito testualmente) che sentiva il testicolo sx "più corposo" e ci ha confermato ulteriormente il tutto anche dopo una settimana dall'intervento, dicendoci anche che non sentiva più il varicocele.
Per ora, quindi ci ha consigliato di eseguire lo spermiogramma tra circa 5 mesi.

Secondo voi è un buon segno??


Nel frattempo, mio marito sta continuando la cura a base di integratori, in particolare:
Bioarginina - 2 volte al giorno
Vitamina E - 1 volta al giorno
Proxeed NF - 1 volta al giorno

Questo è la nostra situazione attuale.
Mi farebbe piacere avere un vostro riscontro, soprattutto in merito alla terapia, se ha senso continuare e per quanto tempo, visto anche i costi notevoli di tali integratori.

Per il resto ci auguriamo che il varicocele sia l'unica causa della mancata gravidanza e spero presto di darvi notizie diverse!!

Un caro saluto e grazie come sempre per la vostra disponibilità.
[#15] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili dottori,
vi scrivo per aggiornarvi sull'avanzamento della situazione di mio marito.

Premetto che siamo in attesa dei risultati in merito a cariotipo e microdelezioni del cromosoma y.
Nel frattempo, visti i suggerimenti di diversi medici di intervenire chirurgicamente sul varicocele di II grado, mio marito si è operato il 7 giugno in laparoscopia.
Devo dire che la ripresa è stata quasi immediata, a parte i pochi punti sulla pancia che potevano arrecare fastidio, ma per il resto non ha avuto dolori di nessun genere.

Inoltre, il chirurgo che lo ha operato, fin dal giorno seguente dell'operazione, visitando mio marito, ci ha detto (cito testualmente) che sentiva il testicolo sx "più corposo" e ci ha confermato ulteriormente il tutto anche dopo una settimana dall'intervento, dicendoci anche che non sentiva più il varicocele.
Per ora, quindi ci ha consigliato di eseguire lo spermiogramma tra circa 5 mesi.

Secondo voi è un buon segno??


Nel frattempo, mio marito sta continuando la cura a base di integratori, in particolare:
Bioarginina - 2 volte al giorno
Vitamina E - 1 volta al giorno
Proxeed NF - 1 volta al giorno

Questo è la nostra situazione attuale.
Mi farebbe piacere avere un vostro riscontro, soprattutto in merito alla terapia, se ha senso continuare e per quanto tempo, visto anche i costi notevoli di tali integratori.

Per il resto ci auguriamo che il varicocele sia l'unica causa della mancata gravidanza e spero presto di darvi notizie diverse!!

Un caro saluto e grazie come sempre per la vostra disponibilità.
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, ora segua le indicazioni ricevute e ripeta l'esame tra circa 6 mesi dall'intervento subito.

Quando avrà le valutazione citogenetiche, ci riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.
[#17] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili Dottori,
l'andrologo che aveva in cura mio marito ci ha fatto capire che non essendo stato lui ad operare non era molto disponibile a seguirci.

Purtroppo per poter consentire che fosse lui ad operare avevamo solo due alternaitive:
- clinica privata con costi non accessibili
- ospedale pubblico con tempi molto lunghi

Conseguentemente abbiamo trovato una clinica convenzionata per ridurre i tempi di attesa e limitare i costi.

A questo punto siamo alla ricerca di un altro andrologo su Roma dal quale vorremmo recarci con il prossimo spermiogramma previsto per dicembre.

Nel frattempo vorremmo sapere se ha senso continuare la cura di integratori (bioarginina, proxeed, sursum) visto che il primo andrologo che ci seguiva aveva previsto una durata di due mesi ma non sappiamo se e come avrebbe provveduto a modificarla.
Non ci è chiaro se una simile cura debba essere portata avanti fino ad un eventuale concepimento oppure se gli effetti dopo due mesi hanno una qualche persistenza nel tempo.

Da quanto leggiamo in giro l'utilizzo della carnitina ha un evidenza scientifica mentre per la l-arginina non abbiamo trovato documenti che ne certificassero i risultati per questi scopi.

Un caro saluto e grazie come sempre per la vostra disponibilità.
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

in attesa dell'intervento chirurgico, senza alcun dramma, segua l'indicazione già tracciata dal precedente andrologo.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Cordiali saluti.
[#19] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott. Beretta,

l'intervento è avvenuto in clinica convenzionata agli inizi di giugno e ad oggi dopo un mese mio marito si è rimesso completamente.

Purtroppo la mancata disponibilità dell'andrologo con cui avevamo iniziato il percorso ci lascia senza informazioni su come procedere ora che stiamo terminando i due mesi di cura di integratori prescritti.

Cordialmente
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

a questo punto bisogna trovare altro andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana e con lui studiare dove ripetere l'esame e poi, in funzione dell'esito, decidere cosa altro fare.

Ancora un cordiale saluto.
[#21] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili Dottori

come mi avete suggerito tempo fa, sono qui ad aggiornarvi sui risultati delle valutazioni genetiche.
In particolari sia il cariotipo che le microdelezioni y hanno avuto esito negativo.

Credo che a questo punto abbiamo esplorato un pò tutto, per cui mi permetto di dedurre che il varicocele ha fatto la sua parte.

La settimana prossima ci rechiamo da un nuovo andrologo per capire come procedere visti i nuovi risultati e ad ottobre mio marito farà lo spermiogramma (4mesi dopo l'intervento) per capire se iniziano ad esserci miglioramenti.

Un cordiale saluto
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, attendiamo ora gli esiti dell'esame del liquido seminale.

Ancora un cordiale saluto.
[#23] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili Dottori

mio marito ha eseguito lo spermiogramma venerdi ma i risultati sono rimasti sostanzialmente invariati:

5 mln/ml
98% immobili

A questo punto brancoliamo nel buio, sono passati 4 mesi dall'intervento e da 5 mesi segue una terapia con integratori proxeed nf ma non ci sono variazioni nemmeno minimali della situazione.

Come potete leggere sopra tutte le altre indagini sono ok.

Vi chiediamo cortesemente un parere in merito.

Grazie
[#24] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili Dottori

mio marito ha eseguito lo spermiogramma venerdi ma i risultati sono rimasti sostanzialmente invariati:

5 mln/ml
98% immobili

A questo punto brancoliamo nel buio, sono passati 4 mesi dall'intervento e da 5 mesi segue una terapia con integratori proxeed nf ma non ci sono variazioni nemmeno minimali della situazione.

Come potete leggere sopra tutte le altre indagini sono ok.

Vi chiediamo cortesemente un parere in merito.

Grazie
[#25] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

purtroppo, in alcuni casi, i miglioramenti, dopo un intervento di varicocele, si possono osservare anche dopo 12 -18 mesi.

Cordiali saluti.
[#26] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore
Che un intervento di varicocele possa avere i suoi tempi prima di portare miglioramenti
in qualche modo me lo aspetto, ma quello che mi stupisce è che l'utilizzo di carnitina per
mesi non dia risultati. In letteratura ho trovato diversi risultati in merito all'utilizzo di carnitina;
Cosa potrebbe dirmi a riguardo?
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che anche la Carnitina, come avra` pure lei letto in letteratura, purtroppo non garantisce risultati positivi nel 100% dei casi di chi la utilizza.

Ancora un cordiale saluto.
[#28] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentili Dottori
vi scrivo per aggiornarvi sulla nostra situazione e per fornire a chiunque legga questo messaggio delle informazioni.

Sono felice di comunicarvi che dopo 1 anno e mezzo io e mio marito abbiamo ottenuto una gravidanza.

Il 23 maggio 2013 abbiamo scoperto la grave oligoastenoteratozoospermia, come descritto ampiamente nei messaggi precedenti.
La nostra intenzione fin da subito è stata quella di cercare tutte le possibilità esistenti per ottenere una gravidanza naturale, iniziando con l'intervento di varicocele.
Purtroppo dopo 9 mesi dall'intervento, i risultati non sono stati quelli attesi e successivamente con cure farmaceutiche a base di Proxeed e Nolvadex siamo riusciti ad ottenere solo un piccolo miglioramento. Tale miglioramento non era sufficiente per una gravidanza naturale.
Per cui alla fine abbiamo tentato la ICSI ed è andata bene al primo tentativo.
Credo che il merito di tutto questo sia stato in primis del nostro andrologo. Non so se posso fare il nome in quanto inscritto a medicitalia, ma ci teniamo troppo a sottolineare le sue caratteristiche.

L'andrologo che ci ha seguito è in assoluto il miglior medico che noi abbiamo mai conosciuto oltre che per la professionalità, ma per la passione che mette nel proprio lavoro e di come prende a cuore i proprio pazienti. Ogni caso per lui è un caso unico. Fin dall'inizio ha tentato tutto il tentabile per ottenere una gravidanza natuale, perchè aveva percepito quanto per noi fosse importante senza mai illuderci ( a differenza di altri che al primo spermiogramma ci hanno detto di passare alla fecondazione). Per noi è stato un medico, una guida, un amico.

Bene...
ora siamo felicissimi, ci auguriamo che tutto proceda bene e vi ringraziamo moltissimo per il supporto che ci avete dato durante questo anno.

Concludo dicendo anche...

Non c'è Scienza senza Dio
Non c'è Dio senza Scienza.

[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

siamo felici per la bella notizia che ci ha dato.

Ancora tanti, tanti auguri a lei, a suo marito e al futuro abitante di questo nostro piccolo pianeta.