Utente 305XXX
Buonasera. Sono stato operato per frattura di Bennett al 1°metacarpo, ridotta con 2 fili di K. Dopo l'intervento avverto una alterata sensibilità sul dorso della mano e esternamente, in una piccola area a livello del quinto dito omolaterale. Nessun problema sulla superficie palmare. In caso di compressione del nervo ulnare dovrei avere parestesie anche all'anulare? Può essere una compressione di un ramo del nervo ulnare che innerva la piccola area interessata, magari a causa della fasciatura troppo stretta?

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

si, potrebbe trattarsi di un ramo sensitivo sottocutaneo dell'ulnare.

Se fosse interessato l'intero nervo, avrebbe le parestesie anche sul lato palmare e anche a metà dell'anulare.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta. Dovendo togliere la valva gessata tra 5 gg per una medicazione, farò notare di non trazionarla troppo in quel punto, o per i 25 gg di valva è comunque preferibile prediligere una stabilità perfetta? Mi consiglia dei neurotrofici o la parestesia col tempo si rinormalizzerà da sola?
Grazie e buona serata
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se è dovuta alla compressione da parte della valva, gradualmente tutto si normalizzerà.