mamma  
 
Utente 304XXX
Buongiorno Cari Dottori, Vi sottopongo il mio problema.
Mia Madre, circa 5 anni fa ha fatto un infarto e l anno successivo ha avuto qualche problema ancora ma è stato escluso un secondo infarto. Ora è in cura, fa una visita di controllo all anno con i vari elettrocardiogrammi sotto sforzo e non. Qualche settimana fa avrebbe dovuto sottoporsi ad un esame con il liquido di contrasto ma poi il Dottore di turno ha detto che non era necessario e sarebbe bastato un elettrocard sotto sforzo che poi è andato bene come risultato. Ho due domande in realtà, credete che ha fatto bene il medico a non farle fare quell esame li con il liquido di contrasto?Mia mamma sta bene, normopeso, lavora ancora e mangia piu o meno regolare. La seconda domanda, mia mamma prende Totalip40, Eskim1000, Cardiaspirin, Unipril5mg (ke se non erro ne prende la metà) e congescor3,75. La pressione è giusta, d estate smezza la pastiglia perche si abbassa. Sinceramente non so dirvi se le prende intere o metà, se non sbaglio divide l unipril e basta...comunque non dovrebbe prendere un protettore per lo stamaco?ne il medico di famiglia ne i vari cardiologi le hanno mai detto niente...chedo perche un amico di famiglia invece lo prende (hanno però medicine diverse)
Grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La cardioaspirina che sua mamma assume è già una molecola "tamponata" e quindi riduce in suopotenziale emorragico a livello gastrico. Nei soggetti predisposti per pregresse patologie gastrenteriche è buona prassi associare un gastroprotettore,ma questo và deciso da chi conosce la paziente meglio di me. Per l'esame con mezzo di contrasto non sò se si riferisce ad una coronarografia o una scintigrafia da stress....comunque anche in questo caso occorre capire chi l'ha prescritta e se è uno specilaista cardiologo sarebbe bene prestargli ascolto.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 304XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Mille per la risposta, ora si che è tutto chiaro. Mi ponevo questa domanda (come mai a Lei non fosse stato prescritto un protettore) perchè ogni volta che si domandava al nostro medico lui ha sempre detto che non ne aveva bisogno senza però dirci il motivo...ora sò che la cardioaspirina svolge anche questa funzione sono più tranquilla! Per quanto riguarda l esame con il liquido di contrasto mi trova impreparata, in ogni caso visto che quest esame era prenotato in uno dei piu conosciuti centri cardiologici di Milano e quindi con Specialisti competenti in materia forse forse dovrei dar retta al Dottore.
Grazie, è stato chiarissimo e molto gentile!!!
Saluti