Utente 305XXX
Salve sono un ragazzo di 30 anni. nel 2002 mi è stata diagnosticata una insufficienza aortica dovuta alla valvola aortica bicuspide.spero che mi rispondiate
ho una gran confusione sui parametri che indicano la necessità dell'intervento chirurgico. considerando che sono alto 1.71 e peso 75.5 kg,
ad oggi la situazione (dopo una cine rm cuore con e senza contrasto) prevede :
Bicuspidia valvolare aortica in follow up
Ventricilo sinistro lievemente dilatato con VDT 225ml (123ml/mq; v.n.<103) con normali spessori parietali (SIV 11mm, PP10MM) massa nella norma 150g (82g/mq; v.n. <93)
Normale funzione sistolica con FEVS 64%

Valvola aortica bicuspide, senza accelerazione all'efflusso ma con rigurgito eccentrico che alla misurazione quantitativa risulta pari al 30%: INSufficienza aortica di grado moderato
BUlbo aortico 43x42mm
Perdita della normale morfologia della giunzione sino-tubulare.
Aorta ascendente: 38mm
Kinking del vaso all'istmo senza riduzione del calibro (diametro min 17x20mm) nè accelerazione di flusso emodinamicamente rilevante. lieve coartazione aorta discendente ma regolare decorso dell'aorta toracica discendente.
Non evidenza di fibrosi miocardica nelle acquisizioni tardive dopo somministrazione mdc para magnetico
aritmie sopraventricolari
Terapia: congescor 1.25mg e quark 2.5 mg al giorno
Grazie per la vostra preziosa disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
E' ancora presto per l'intervento.

Utile sarebbe anche conoscere il suo stato clinico, la presenza di affanno, affaticabilità, palpitazioni.

Bisogna tenere sotto controllo:

- il grado di insufficienza valvolare (anche se è eccentrica è moderata)
- le dimensioni del ventricolo sinistro (non è presente dilatazione ventricolare)
- le dimensioni della radice aortica (è al di sotto dei 50 mm)
- i suoi sintomi clinici.


Nessuno di questi parametri ha superato la soglia, per porre indicazione.

Continui la terapia medica e esegua follow-up ecocardiografico. Mi sembra che i suoi curanti stiano effettuando un buon lavoro.

GI
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
la ringrazio...il mio chiururgo invece ha detto che i tempi sono maturi e che non dobbiamo superare il 2013 o se superarlo massimo di 1-2 mesi quindi l'intervento è previsto per febbraio 2014.
per quanto riguarda l'affanno devo dire che con sforzi anche medi , lo avverto.
in particolare basta anche che cammino per 5-10 minuti e avverto bruciori molto forti a pidei e caviglie..
il mio chirurgo ha detto che il sangue non arriva bene agli arti inferiori. è come se cammino o corro mentre qualcuno mi stringe i piedi e le caviglie....
cosa ne pensa di questi dati?
grazie ancora Dr. Iaci
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Non voglio andare contro quanto dice il suo curante, che sicuramente la conosce meglio di me ed avrà preso la decisione anche raffrontando in modo più preciso i controlli pregressi con l'ultimo esame ecocardiografico effettuato e la sua sintomatologia clinica.

Le linee guida internazionali raccomandano la sostituzione valvolare aortica, in presenza di insufficienza valvolare di grado severo, con presenza di sintomi e dilatazione o disfunzione ventricolare.

La presenza di ectasia della radice aortica e perdita della giunzione senotubulare, mi faceva personalmente pensare all'eventualità di una strategia attendista, per effettuare un intervento definitivo anche sulla radice aortica tra qualche tempo (intervento di Bentall/ o David).


Evidentemente la tipologia del jet aortico di rigurgito avrà indirizzato verso una strategia più aggressiva con il trattamento di sostituzione valvolare.

La presenza della lieve coartazione in aorta discendente potrebbe giustificare i sintomi agli arti inferiori che riferisce ma da quanto scrive, non sembrerebbe necessario un trattamento dell'aorta toracica discendente.

GI
[#4] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Gentile signore i parametri che ha indicato non indicano un intervento chirurgico, tuttavia sarebbe interessante avere i dati relativi ai diametri della radice aortica, della aorta ascendente e del grado di insufficienza valvolare aortica dal 2002 ad oggi (11 anni) Sicuramente avrà fatto dei controlli e quindi l'evolutività della sua patologia può essere la chiave di una eventuale preoccupazione da parte di chi la segue per consigliarle un intervento chirurgico.
Se l'evoluzione è lenta o addirittura assente non mi farei operare.

cordialmente
[#5] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimi Dottor Guglielmo e Dottor Iaci, ecco l'evoluzione della mia patologia anno per anno. i referti però partono dal 2006 e l'ultimo è quello con il quale mi sono presentato nel consulto da me richiesto...grazie ancora per la vostra lettura della situazione:

Febbraio 2006 :
radice aortica 39mm arco aortico 27mm insufficienza valvolare aortica: lieve/media
rigurgito aortico: lieve/medio ventricolo sinistro: ai limiti alti diametro 55mm

2007 settembre
Radice aortica: 40,3 mm Aorta ascendente 35mm Bulbo aortico 40,3 mm
insufficienza valvolare aortica: lieve ventricolo sinistro: VTD 62 insufficienza mitralica: minima

2009
Radice aortica: 40mm Aorta ascendente 37mm insufficienza valvolare aortica: lieve
rigurgito aortico: lieve ventricolo sinistro: VTD 62,5 insufficienza mitralica: lieve

maggio 2010
aorta ascendente 36mm insufficienza valvolare aortica: moderata ventricolo sinistro: VTD 65,4
insufficienza mitralica: lieve

ottobre 2010
radice aortica 40 mm aorta ascendente 35mm bulbo aortico 42,5
insufficienza mitralica: lieve rigurgito aortico moderato
ventricolo sinistro: VTD 62 insufficienza mitralica: lieve

aprile 2011
radice aortica 40 mm aorta ascendente 38mm
giunzione sino tubulare 38mm insufficienza valvolare aortica: moderato/severa
rigurgito aortico 40ml ventricolo sinistro diametro 56-42
insufficienza mitralica: lieve

settembre 2011
aorta ascendente 38mm bulbo aortico 41,6 mm
insufficienza valvolare aortica moderato/ severa rigurgito aortico moderato/severo
ventricolo sinistro VTD62, 55MM IPERTROFIA 12MM
dispnea per sforzi lievi/moderati

dicembre 2011
aorta ascendente 38mm giunzione sino tubulare 34 mm bulbo aortico 42mm
insufficienza valvolare aortica moderata ventricolo sinistro VTD 62
tricuspide minimo rigurgito
coartazione istmica aortica discendente : con lieve gradiente pressorio NYHA 2, 19 mm nel punto max restringimento, gradiente max 25mm hg, medio 16mmhg, post coartazione 31mm

gennaio 2012

ventricolo sinistro VTD 65 VTS48 bulbo aortico 43x42mm
giunzione sino tubulare perdita normale morfologia aorta ascendente 33mm
insufficienza valvolare aortica moderato/severa
coartazione: assente rigurgito aortico 43% ventricolo sinistro: dilatazione ma non disfunzione
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
L'ultimo eco mostra insufficienza aortica moderato/severa (prima aveva sempre e solo parlato di insufficienza aortica moderata), ed incremento delle dimensioni ventricolari (DTD 65 mm), associata alla presenza di sintomi (NYHA II viene riportato), fa rendere ragionevole l'intervento chirurgico di sostituzione valvolare aortica.

GI
[#7] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
...in effetti i valori che riporta indicano un ventricolo abbastanza dilatato in presenza di una valvola che "perde" in maniera significativa. Tuttavia grosso modo gli stessi valori li aveva già nel 2010 e quindi è ragionevole parlare di un quadro sostanzialmente stabile.
Ritengo che alla luce di quanto ha riportato la sua sia una situazione di indicazione elettiva (non urgente) in funzione anche della clinica (ovvero dei suoi sintomi).
Cordialmente
[#8] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
grazie ancora...il mio chirurgo dice che l'anno prossimo dovremmo intervenire..preferirei che l'intervento fosse effettuato in una situazione oltre la quale sarebbe meglio non andare per non peggiorare le cose. purtroppo però mi preoccupa un pò il fatto di non sapere qual è il momento giusto..mi mette ansia...comunque lui mi disse che non vorrebbe rischiare di "perdere" (scusate il linguaggio poco tecnico) il ventricolo sinistro, perciò meglio prendere precauzioni.