Utente 306XXX
.Convivo con un uomo di 50,è stato alcolista per 10 anni,1 anno fa,dalla sera alla mattina ha smesso di bere.IO lo conosco da 3 anni. Finchè beveva aveva sempre voglia di me,anche se ci sono sempre stati problemi di mantenimento di erezione e non riusciva a venirecon la penetrazione,ma solo in altri modi.Adesso che è astinente le cose sono molto peggiorate,ho lasciato passare 1 anno perchè capivo che la sua giornata era già abbastanza complicata a cercare di restare sobrio.Ora dice che riesce a controllare bene la cosa e ci sono giorni che nemmeno ci pensa.VENIAMO AL PROBLEMA.Mancanza totale di voglia sessuale,in 1 anno si è sentito in dovere,di fare l'amore 3/4 volte........piccola e corta erezione,perciò penetrazione sempre fallita,e sua soddisfazione fallita anche in tutte le altre varianti,proprio per la difficoltà di mantenere l'erezione.La cosa che mi preoccupa di più è la totale apatia verso il sesso,la totale perdita di libido.....perchè se manca questo vien da se che è un problema enorme avere un'erezione.Penso che tutto questo si collega alla sua astinenza,che dura da 1 anno e 3 mesi,però come già riferito anche prima ci sono sempre stati problemi di mantenere l'erezione durante la penetrazione.Lui non vuole andare a parlarne con un medico perchè si vergogna ed io non so più cosa fare,perchè questa cosa sta rovinando il nostro rapporto,perchè per quanto comprensiva, mi sento rifiutata come donna.Vi prego aiutatemi,ditemi se tutte queste cose sono correlate,se eventualmente devo aspettarmi dei tempi più lunghi perchè si riprenda,e che esami potrebbe eventualmente fare per escludere delle patologie.PS.CHE ADESSO NON BEVA PIù NE SONO CERTA AL 100X100. Grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
l' alcool può provocare perdita delle inibizioni psicologiche e la sua assenza la recrudescenza delle stesse, in questo caso il problema è psicogeno; l' alcool può avere alterato la funzionalità epatica e quindi il metabolismo ormonale ovvero avere congestionato la prostata ed in questo caso il problema sarebbe organico. Consulti esperto andrologo e vedrà che risolve.
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dr.Cavallini,
intanto grazie di cuore per la celere risposta.
Se non ho capito male le cause possono essere di due tipi,o psicologiche o organiche,nel qual caso vedrò di convincerlo ad andare dal medico.
Approfitto della sua cortesia e le chiedo,se dovesse essere un fatto psicogeno,la cosa si risolve ASPETTANDO, e quanto tempo?
Non vorrei sembrarle egoista,ma a me manca questa parte del mio compagno.
proprio ieri sera ne abbiamo parlato e mi ha riconfermato che proprio non sente nessun stimolo,pur volendomi bene,ma che secondo lui è solo questione di tempo e tutto si risolve.
La ringrazio ancora tantissimo ed attendo una sua risposta.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' attesa come vede peggiora, se non le mancasse sarebbe un problemaccio. Vada da collega.
[#4] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie infinite,farò come dice.
Buona giornata a lei.