Utente 303XXX
Buongiorno,

scrivo per avere un parere da parte vostra sul mio problema di extrasistolia, particolarmente fastidioso.
Premetto di essere uscito da poco da un lungo periodo caratterizzato da ansia ed attacchi di panico, per i quali sono tuttora sotto terapia farmacologica (paroxetina).

Ho eseguito da poco i seguenti esami, per i quali vi riporto di seguito i risultati:
A) ECG di base e visita cardiologica
B) ECG holter 24 h
C) ECG da sforzo
D) Ecocardiografia

A) La visita e l'ECG non hanno riscontrato nulla di anomalo, no soffi, nessuna BEV, tutto perfettamente nella norma
B) ECG holter ha riscontrato numerose BEV monomorfe isolate. Di seguito referto:
--------
RIASSUNTO ANALISI:

Totale Battiti normali: 123.352
Prematuri Sopraventricolari: 0
SVT: 0

Totale Ventricolari: 2.047 (avg 87/h) 1,6% dei battiti totali
Prematuro Ventricolare: 1.246 (avg 53/h) 1,0% dei battiti totali
Coppia: 0
Tripla: 0
Salva: 0
VT: 0
R su T: 0

Bradicardia: 0
Battiti Mancanti: 0
Pause: 0
Max FC: 139 bpm
Media FC: 88 bpm
Min FC: 62 bpm
Battiti Totali: 125.409
Battiti Stimolati: 0

Ritmo sinusale normofrequente con normale variabilità circandiana della frequenza cardiaca. Numerose ectopie ventricolari monomorfe, talora con battiti da fusione.
Non pause RR. Non modificazioni significative del tratto ST/T

C) Il test da sforzo ha rilevato poche BEV non inducibili da sforzo. Di seguito referto:
Test eseguito al Treadmill interrotto in fase massimale per esaurimento muscolare in soggetto asintomatico.
Non significative alterazioni della ripolarizzazione durante il test ed in recupero.
Non significative aritmie inducibili.
Discreta tolleranza allo sforzo.
----
Più nel dettaglio riporto i dati che mi sembrano più rilevanti (se manca qualcosa posso aggiungere in un secondo momento)
Complessiva durata esercizio: 03:38
FC max: 181 bpm 95% di max prevista 190 bpm
FC a riposo: 113 (ero agitato)
PA max: 180/90 mmHg
Aritmia: ESV:4, ERPM:1 EFPM:4
Interruzione esame: FC obiettiva raggiunta

Sommario: Disturbi tipo angina pectoris: nessuno. Aritmia: BEV, battiti singoli. Variazione tratto ST: nessuno. Impressione complessiva: prova da sforzo normale.

Esercizio:
STADIO 1
Durata 2:00
FC max: 136 bpm
PS: 140/90
BEV: 1

STADIO 2
Durata: 01:39
FC max: 181 bpm
PS: 150/90
BEV:1

Rec 1
Durata 1:00
FC max: 166 bpm
PS: -
BEV: 0

Rec 3
Durata: 02:00
FC max: 136 bpm
PS: 180/90
BEV: 0

Rec 5
Durata: 02:00
FC max: 122 bpm
PS: 150/90
BEV:1

Recupero
Durata: 00:37
FC max: 127 bpm
PS: -
BEV:0

D) L'ecocardiografia è risultata perfettamente normale.

Vorrei chiedere quindi un Vs parere, sui seguenti punti:
1) Mi conviene tenere le extra oppure iniziare con un medico terapia farmacologica?
2) Sono preoccupanti le bev nello stadio 1 e 2 della prova da sforzo? So che dovrebbero scomparire completamente in caso di benignità durante lo sforzo o mi sbaglio?
3) Ci sono controindicazioni all'attività fisica che vorrei riprendere? O magari potrebbe aiutarmi a farle passare?

Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
considerata la morfologia monomorfa, il numero non eccessivo delle sue extrasitoli, la piena asintomaticità, attualmente non è il caso di iniziare terapia farmacologica, ewviti l'abuso di caffè e cola, smetta, se lo fa, di fumare, e consideri la necessità del moto fisico, ad es. anche la semplice camminata per un'ora.
Saluti