Utente 306XXX
Ciao a tutti, ho 17 anni e il mio pene deve ancora svilupparsi..
Vi provo a dire un po' la mia situazione così che possiate darmi una mano:
In fatto di peli, beh ne ho un po' attorno al pene, sulle palle e sul culo, inizio a vedere i primi attorno all'ombelico e dei piccoli baffi, barba non ne ho. Sulle gambe ne ho nella parte bassa e sono ancora chiari, però ci sono, nella parte alta della gamba no e nemmeno sulle braccia. Ovvero si ma pochi e chiari.
Ho già fatto la mia prima eiaculazione ed ormai ho anche iniziato ad avere rapporti sessuali.. Il mio pene può crescere ancora? O no? Dovrei andare da un medico?
Non sono mai stato un amante dell'autoerotismo e anche se sarà poco credibile, penso che nella mia vita mi sia fatto solamente una sega, a volte 'vengo' di notte, ma di seghe me ne sono fatte poche davvero.. Può incidere? Da piccolo ricordo di aver avuto un problema, un infezione, che provocava del 'puss' dalla cappella se non erro, ma ora è passato. Spero che possiate darmi risposte, grazie.
Quando dico non sviluppato intendo proprio piccolo, insomma deve ancora crescere, spero sia solo un ritardo. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,assieme al consiglio di ricorrere ad uno specialista,la inviterei ad usare un linguaggio meno rustico.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Ha ragione mi scusi per il linguaggio, quindi secondo lei è tardi? Mi consiglia di prendere appuntamento dal medico di familia, e sentire che mi dice? Devo andarci con genitori essendo minorenne giusto?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...i genitori hanno la patria potestà e,quindi,devono essere mesi al corrente,per poter accedere al servizio sanitario convenzionato.La frequenza della masturbazione non ha alcuna influenza nè sullo sviluppo genitale né sulla resa sessuale.Il medico di famiglia provvederà affinché contatti un esperto andrologo per porre una diagnosi rigorosa a termine di sviluppo ed,eventualmente,prescrivere una idonea terapia.Cordialità.