Utente 284XXX
Salve,
Mia figlia ha due mesi e già manifesta il difetto congenito dell'orecchio a sventola, solo dal lato sinistro. Dato che dorme schiacciandolo nel verso contrario mi chiedevo se è di qualche utilità applicare un cerotto, almeno in fase notturna. Inoltre mi chiedevo se c'è un'eta giusta per l' otoplastica. La pediatra dice di attendere che sia la bimba a manifestare il problema e a chiederne la risoluzione. Io per esperienza posso dire che quando a suo tempo manifestai il problema era già troppo tardi: i compagni della scuola media con le prese in giro mi avevano già ingenerato un bel complesso psichico. Feci l'otoplastica ancora piu tardi, a 18 anni. Potreste darmi un suggerimento schietto?
Grazie,
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gian Luigi Zigiotti
36% attività
0% attualità
8% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Gent.ma Sign.ra,
a mio parere il cerotto non è di alcuna utilità. Circa l’età dell’intervento si potrebbero indicare due opzioni. La prima è quella di fare l’intervento prima che la condizione delle orecchie a sventola determini riflessi psicologici negativi sul/la bambino/a, e con questo ragionamento, l’età più indicata è quella dei 5-6 anni, prima di iniziare le scuole elementari. A quell’età l’orecchio si è sviluppato a sufficienza per permettere una valutazione estetica corretta. In questa ipotesi l’intervento si svolgerà in anestesia generale. La responsabilità della decisione è dei genitori.
L’altra opzione è quella di aspettare che sia l’adolescente a richiedere l’intervento. In questo caso la richiesta avviene verso i 15-16 anni. Se si tratta di una ragazza lei porterà i capelli lunghi. Se la famiglia dell’adolescente è contraria all’intervento, la persona affetta richiederà l’intervento quando sarà diventata maggiorenne e sarà autonoma. Nell’adolescenza e in età adulta l’intervento sarà eseguito in anestesia locale, con presenza dell’anestesista.
Il mio consiglio è di fare l’intervento a 5-6 anni, previa la scelta di un bravo chirurgo plastico, con esperienza in questo tipo di chirurgia. Stando così le cose, adesso conviene non pensarci per i prossimi cinque anni. Potrebbe anche esserci un miglioramento. Faccia delle foto.
Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la consulenza,
attenderò paziente eventuali sviluppi.
Saluti,
Francesca