Utente 299XXX
Gentili medici....
sono un ragazzo di 29 anni 107 kili x 177...
sono stato obeso , e lo sono tuttoggi anche se ho perso molto...
svolgo una vita molto sedentaria ma da 3- 4 mesi a questa parte ho deciso di fare sport (Corsa/Bici)

mi è successo che i primi giorni avvertivo questo peso al cuore sotto sforzo come un dolore che nasceva piano piano e andava via appena mi fermavo per riposarmi (circa a 160 bpm)... dolori che mi mandavano un po in panico per paura...
ma se mi riposavo sparivano e mi tranquillizzavo

dopo vari controlli (esami del sangue, test sottosforzo su cyclet)
e consigli da medici sportivi e medico di famiglia , risultava TUTTO OK... solo in sovrappeso con il cuore scarsamente allenato...

quindi ho fatto 3 mesi circa di allenamento bici e corsa.. ho perso 10-12 kili...
e ho cominciato a fare anche 20 kilometri al giorno in bici con percorso normale pianeggiante senza alcun problema a ritmi normali o quasi veloci...
ogni giorno andavo sempre meglio e mi sentivo bene ,
riuscivo poi senza problemi a portare la spesa a casa , sollevare casse di acqua , fare gli sforzi giornalieri che ormai non sono più sforzi...

OGGI ARRIVA IL PROBLEMA
faccio la classica uscita di circa 17 kilometri (in bici), i primi 10 tutto ok..
poi comincio ad avvertire gli stessi sintomi...
negli ultimi 2 kilometri il dolore aumenta così forte che gli ultimi 2 kilometri gli ho fatti in 50 minuti.. avevo paura persino di camminare... un dolore fortissimo al petto che aumentava se pedalavo diminuiva se stavo fermo...

son stato fermo seduto a terra per 20 minuti e i battiti sono scesi a 85-90.. poi ho ripreso a pedalare per arrivare a casa (mancava circa 1 km) e il dolore accennava a riprendersi....
dopo la doccia invece nessun dolore ho 65 bpm e la pressione è 110-65

Ora mi chiedo io...
essendo che sono obeso, anche se quasi allenato al meglio...
è possibile che questi dolori si presentano così??

è normale che ad un soggetto come me possono presentarsi di tanto in tanto??

ieri ho mangiato moltissimo e roba molto pesante... può dipendere da quello??

molti dicono che è normale perchè sono cicciottello , o è normale perchè chi sforza troppo ha questi dolori... devo crederci? o devo ripetutamente controllarmi??

in realtà ho fatto già 2 test da sforzo che risultano nella norma...
possibile che devo rifarli ogni volta che ho questi dolori in zona del cuore???

oppure devo stare tranquillo, e rassegnarmi che se sforzo questi dolori arrivano?

In attesa di un riscontro
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi congratulo con lei per la perseveranza che lei dimostra nel vuole ridurre il peso corporeo e nell'attivita' fisica.
E' possibile che i sintomi che lei descruve siano di origine gastro esofagea
Le consiglio, per completetezza, di eseguire una scintigrafia miocarica da sforzo
Cordialita'


cecchini
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Dr. Cecchini La ringrazio per la risposta immediata!
Gentile anche nel congratularsi, ciò che ha detto sicuramente mi stimolerà ancor di più nell'essere lineare con ciò che sto facendo.
Scintigrafia miocardica non la conoscevo, ho appena fatto qualche ricerca veloce
e ho visto che sono molti gli sportivi sia agonistici che non ad aver fatto questo test.
La ringrazio molto.
Ne parlerò con il mio cardiologo.

Nel frattempo vorrei togliermi un altro tormentone interrogativo che mi rimbalza in testa, ma che ho dimenticato di scrivere...

Questi sintomi che ho avvertito oggi dopo circa 20 kilometri... li avvertivo 4 mesi fà a inizio allenamento appena dopo "4-5 kilometri...."
il medico di famiglia mi ha detto che potrebbe trattarsi di affaticamento al cuore, proprio perchè sono ancora troppo pesante...e quindi è normale...
ma gli altri anni era la stanchezza a fermarmi e no questi sintomi.

anche se devo dire che pedalo a livello quasi agonistico, e non dovrei.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
On penso sinceramente che lei abbia problemi di cuore.
Ma esegua lesame per essere piu tranquillo
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie. Arrivederci )
[#5] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Medico.
pochi giorni fà, come da lei consigliato ho chiesto al mio cardiologo di paese una Scintigrafia miocardica.
Mi ha detto che lui purtroppo non la faceva in quello studio, e poi bisognava attendere molto tempo, e sarebbe costata tantissimo ; insomma mi ha fatto cambiare idea anche se io quasi la pretendevo, ma non ho voluto insistere più di tanto anche perchè secondo lui io non ho nessunissimo problema....

Il medico si è mostrato disponibile quindi a riparlarne e a sapere di preciso i sintomi che accusavo : dolore intenso sotto un grosso sforzo che aumentava sempre dipiù e che diminuiva se mi fermavo.

Abbiamo quindi deciso di fare una seconda prova da sforzo, e una ecografia al cuore.

Dal test sotto sforzo è uscito persino che è migliorato di molto rispetto al primo....
il primo risultò con scarso allenamento mentre ora va meglio è tutto nella norma.

l'ecografia è risultata negativa, non ho nessun problema,
Il medico mi ha detto che è normale accusare un sintomo del genere se si è in sovrappeso.
mi ha detto anche che è possibile che io mentalmente vorrei andare a ritmi agonistici mentre il fisico non riesce, e risponde dandomi questa leggera insufficienza cardiaca che si tramuta in dolore. MI dice quindi di andar piano, perchè fin quando sarò in sovrappeso il cuore ne risente...

mi ha detto di acquistare un cardiofrequenzimetro, valutare insieme poi la soglia/durata ecc...

tutto questo ok.

quello che non riesco a capire...
Perchè gli anni scorsi macinavo chilometri sia in corsa sia in bici (sempre obesino)
e non avvertivo nessun dolore ma solo stanchezza....
mentre quest'anno (29 anni) mi deve fermare una insufficienza cardiaca, o il cuore che non riesce a dar tutto quel sangue che serve per ciò che faccio?
credevo fosse una cosa automatica ma forse mi sbagliavo.

Devo cambiare cardiologo? o le sue teorie sono valide?
help
cordiali saluti



[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La scintigrafia miocardica non si fa certo in studi privati.
Nella sua citta c è un' ottima cardiologia pubblica ( paga solo il ticket).
Anche io penso che lei non abbia problemi cardiaci, ma se lei fosse preoccupato arei anche quell esame
Arrivederci
Cecchini
[#7] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottor Cecchini...
ho approfittato del ricovero di mia madre (che domattina si opererà per togliere un ernia ombelicale , più grasso e ricostruzione) per parlare con dei medici in ospedale che si sono mostrati molto disponibili...
ho chiesto una scintigrafia e mi hanno detto che la prossima settimana probabilmente la faremo senza problemi, io comunque lunedì farò la normale impegnativa dal medico.

Detto questo, oggi avverto altri strani sintomi , come dolori forti che vanno e vengono al torace alto spesso a sinistra, e altre volte mi prende la schiena e il centro dello sterno....

Sono tranquillo perchè più di uno mi ha detto che il dolore da infarto non va e viene come questo mio....
però quando mi viene (che dura 3 secondi e va via) [a riposo questa volta ma non nello stesso punto di quando faccio sport] è così intenso da farmi fare smorfie con la faccia...
e mi fanno sudare....

il dolore si irradia su entrambi i lati e al centro della schiena.

Dopo aver fatto feci e dopo aver fatto 2 ruttini , il dolore è meno intenso , e arriva ogni 10 minuti anzi che ogni 2.... ho anche un alito pessimo....

i medici hanno detto che potrebbe essere tutto e nulla, forse ernia iatale , o freddo ecc...

o la pressione normalissima e i battiti 55 al minuto... ora è più lieve.. provo a cenare e vedo se mi ritornano sicuramente sarà qualcosa di stomaco o che so....

l'unica cosa che mi preoccupa è che quando arrivavano oggi pomeriggio era no fortissimi e mi facevano sudare.... come se una morsa mi schiacciasse la schiena e petto...

una mia ipotesi è: possono essere dolori di dimagrimento?? visto che riesco finalmente a toccare la gabbia toracica, la pancia non è più appesa e le magliette mi vanno tutte larghe...

Cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le ripeto che non penso che lei abbia dolori di origine cardiaca. Esegua quell esame per maggiore certezza
Arrivederci
Cecchini