Utente 301XXX
Buona sera,mi scuso se disturbo nuovamente;il 13 giugno verrò operata di ernia crurale sin dopo vari mesi di doloree di accertamenti,urologo,gartroenterologo,ortopedico.... in cui non si capiva cosa fosse. Da poche settimane avverto un dolore simile dalla parte destra,per scrupolo ho eseguito un ecografia dove sembra ci sia una piccola ernia,vi scrivo di seguito il referto eseguito il 7 maggio:"CON MANOVRA DI VALSAVA SI ASSISTE,SALTUARIAMENTE A TENTATIVO DI ERNIAZIONE DI TESSUTO OMENTALE 10MM ANTEROMEDIALMENTE HAI VASI FEMORALI". In questi giorni il fastidio è forte spesso quando devo anche solo far pipi. MI chiedo è il caso che in qualche modo,anche se non so come,avverta la chirurgia o il chirurgo che mi deve operare? Queste operazioni si possono fare bilateralmente o non è il caso?? Mi spaventa dover sentire anche a destra il dolore che ora sento a sinistra, e dover poi attendere mesi per esser sistemata. Grazie per una vostra cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
può certamente far presente la cosa al Chirurgo. Qualora la presenza dell'ernia fosse confermata potrebbe essere possibile eseguire l'intervento bilateralmente, a fronte di un decorso post-operatorio certamente più fastidioso.
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la rapida risposta.