Utente 667XXX
Volevo chiederVi questo:
avevo avuto problemi intestinali e di stomaco dopo aver assunto un antinfiammatorio e un farmaco gastroresistente. Avevo avuto anche nausea (che non avevo mai avuto) ed ho vomitato una volta che era almeno da 20 anni non vomitavo. Ora penso di stare molto meglio ma a volte al pomeriggio mi sembra di avere ancora nausea, anche mentre mi piego in avanti es. mentre mi lavo i denti. Ora mi sorge però il dubbio se possa essere dovuta la nausea solo da una paura di non stare bene, da ansia visto il precedente verificatosi recentemente. Le chiedo se la nausea è un sintomo psicologico o se invece si può avere nausea senza dover vomitare. Praticamente, se la nausea c’è, c’è e basta o si può sentirla solo per ansia se ci si pensa?
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la ‘nausea’ è un sintomo che può presentarsi in diverse situazioni. Lei riferisce la comparsa di nausea saltuariamente - “.. a volte al pomeriggio mi sembra di avere ancora nausea, anche mentre mi piego in avanti..” -, non associato a dolore (?), vomito (un solo episodio !) e/o altro sintomo di rilievo (?). In tal caso il ‘sintomo’ può essere dovuto a fattori psicologici, a variazioni di posizione, ad anomale posture – computer – ad artrosi cervicale, etc… Nel caso in cui la nausea dovesse aumentare in frequenza, durata, intensità ed accompagnarsi ad altra sintomatologia (es. dolori addominali, alterazioni dell’alvo, vomito ripetuto etc..) le cause da escludere sarebbero ben diverse (es. patologia gastrointestinale). Ma, per via telematica, senza la possibilità di attuare una corretta valutazione del paziente, dubito le si potranno dare risposte di certezza. Pertanto, al persistere del sintomo dovrebbe rivolgersi ad un Suo medico di fiducia (rapporto medico-paziente ‘diretto’) che potrà attuare una diagnosi differenziale.

Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli