Utente 102XXX
Gentilissimi dottori,
sono un ragazzo di 23 anni e un mesetto fa mi sono recato da un andrologo per chiedere del profondo fastidio che avevo alla base del pene in fase di erezione, oltre ai miei dubbi per la conformazione in fatto di fimosi. Il medico dopo l'ecografia mi ha riferito che tutto era nella norma e mi ha diagnosticato fimosi e flenulo corto più "riferita recurvatio penis". Qualche giorno dopo mi sono sottoposto all'operazione in day hospital per risolvere.il problema. Ora dopo questo tempo, il fastidio alla base del pene continua. Al di là della scomparsa della fimosi, sembra che nulla sia cambiato, né le curvature verso destra e verso l'alto sono diminuite, né il fastidio che nella notte diventa sempre più insopportabile. Inoltre ho notato che c'è una vena centrale che tra virgolette tira in fase di erezione.e il pene eretto in un certo senso prosegue all'interno del pube con conseguente fastidio alla base causa curvatura. Cosa potreste dirmi in merito? Cosa potrebbe essere? Devo richiedere subito una nuova visita andrologica? Grazie mille e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente se risolvendo la fimosi non è cambiato nulla allora è possibile che ci sia una curvatura congenita del pene, il dolore però non è detto che sia dato da questo ma potrebbe essere legato ad una infiammazione