Utente 130XXX
Salve
Da alcuni anni soffro di ipertensione arteriosa curata farmacologicamente, circa 6 mesi fa ho subito un intervento di angioplastica ed assumo l'antiaggregante DUOPLAVIN. Soffro anche di gastrite cronica e per tale patologia sia prima dell'intervento e a maggior ragione adesso assumo un inibitore di pompa. "PARIET". Qualche giorno fa ho letto che a seguito di alcuni studi e' sconsigliato assumere gli inibitori di pompa con il CLODIPROGEL in quanto causerebbero la possibile inibizione farmacometabolica del clopidogrel mediata dal CYP2C19. Qualora non si potesse fare a meno sarebbe preferibile il PANTORC o meglio ancora ssumere gli H2-antistaminici (ranitidina, famotidina, nizatidina).
Per quanto sopra chiedo se la notizia corrisponde a realtà e se sia il caso di assumere la ranitidina al posto di un inibitore di pompa al fine di non ridurre l'effetto antiaggregante del DUOPLAVIN.
Ringrazio
Saluti
Antonio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quanto lei ha scritto è vero, al momento attuale.
Quindi se vuole continuare ad assumere inibitori della pompa puo usare il pantoprazolo, altrimenti puo passare alla ranitidina
Buona serata
Cecchini