Utente 141XXX
Buongiorno. il mio problema risale allo scorso agosto. ho una sensazione evanescente di corpo estraneo in gola, alla base del collo, e dolore a tutto il collo nella parte anteriore. come se fosse una reazione allergica.
Sono un paziente allergico, e per questo da 1 anni e mezzo assumo il vaccino sublinguale per gli acari.
Lo scorso settembre mi sono recato dall'otorino, e attraverso la fibra ottica mi ha detto che è la classica situazione da reflusso esofageo...da allora sono in cura con il pantopranzolo 40mg e gaviscon dopo i pasti. questa cura me l'ha data direttamente un gastroenterologo, il quale dopo tutti gli esami del caso mi diagnosticarono una piccola ernia ietale. nonostante la forte e massiccia terapia il dolore dopo 8 mesi non mi è ancora passata. Fisicamente non ho nulla, nè febbre nè raffreddori o mal di gola. ho solo questo perenne fastidio alla gola. mi dura 10 giorni poi passa..ma poi ritorna. allora mi sono detto: può essere il vaccino? da piccolo me lo provarono a dare, ma causa tosse me lo sospesero. a 26 anni me l'hanno provato a ridare. la mia domanda è: può essere quel vaccino la causa di tutto cio? ne ho parlato ovviamente con il mio allergologo, ho provato a interromperlo per 15 giorni...i sintomi sono rimasti. quanto giorni rimane in corpo una immunoterapia? 15 giorni sono sufficienti? devo ammettere che spesso mi sono dimenticato di assumerlo, devo assumere due pastiglie alla settimana. l'assunzione non regolare può provocarmi questi effetti tanto sgradevoli?
ho questo continuo senso di intorpidimento della parte anteriore del collo. sintomi riconducibili agli effetti indesiderati di quella immunoterapia. quanti giorni devo sospendere la terapia per avere la certezza medica che il colpevole di tutto ciò sia quel vaccino?
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il Suo consulto appare "viziato" da un orientamento di sospetto verso l'immunoterapia sublinguale. Una relazione in realtà non sembra proprio esserci, dal momento che i sintomi riferiti non sono in realtà attribuibili all'immunoterapia e una sospensione di 15 giorni non ha comunque modificato il quadro.
Potrebbe essere utile rivedere la situazione con l'otorino.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore. Sono tornato da un otorino, il quale mi ha fatto fare degli esami della tiroide x una sospetta tiroidite
il loro referto dice così:
anti-perossidasi 23
TSH 1.65
antitireoglobulina <20

il dolore ce l'ho ancora, e ce l'ho con la deglutizione, sia a bere che mangiare...penso io che se fosse un fatto allergico..si sarebbe già risolto, no?

[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il quadro non è compatibile con un'allergia.
Se persiste dovrà riparlarne con il collega ORL (ed eventualmente col gastroenterologo)
Saluti,