Utente 276XXX
Salve, premetto che ogni sera prendo pafinur per l'allergia di stagione.
Qualche giorno fa sono andato al pronto soccorso per un dolore forte al cuore, dopo un elettrocardiogramma mi viene dato del potassio e del diazepam (per l'ansia), poco dopo mi riempio di puntini quasi viola su tutto il torace, e mi viene fatta un'iniezione intramuscolo di trimeton, aspettato un po queste macchie non vanno via molto e mi viene fatta anche un'iniezione intramuscolo di bentelan.
Vengo mandato a casa dicendomi di continuare solo con l'antistaminico senza prendere altro cortisone, ma chiamando la mia allergologa abbiamo deciso di prendere lo stesso mezza pastiglia(15mg) del deflan da 30mg per poi scalarlo.

Qualche giorno dopo vedendo che il dolore al cuore si era riprensentato forte torno al pronto soccorso ma decido di andare a quello di un altro paese abitando comunque al centro tra i 2, qui mi viene fatto un elettrocardiogramma e delle analisi del sangue, ma senza dirmi nulla mi viene iniettato in vena, soluzione fisiologica e perfalgan ev, io aspettando i risultati delle analisi sento un forte calore al collo e al petto, calo della vista e vertigini e comunque mi escono delle macchie rosse, ma ho pensato che fosse ancora la pregressa allergia al diazepam che ancora non era andata via, tornato a casa sento anche costrizione alla gola e leggeri fischi da asma,calo dell'udito il giorno dopo prendo il mio cortisone da 15 mg e l'antistaminico,ma credo non basti perchè comunque ora continuo a sentire la pelle bruciare sul collo e il petto, costrizione alla gola e calo della vista e dell'udito, dolore ai polmoni e vertigini.
Io so che in questo perfalgan ev c'è il paracetamolo e io ogni volta che lo prendo per bocca avverto prurito in gola e continuo a tossire infatti ho smesso di usarlo da un po.
E sono allergico a molti antibiotici, farmaci ecc..
Le mie domande sono:
1.Le allergie da farmaci iniettati in vena sono come quelli presi per bocca?
2.Se avessi avuto un'allergia a questo farmaco ci sarebbe una ripercussione sulla vena, cuore, polmoni ecc? o è come prendere un farmaco per bocca?
La mia paura è un danno alla vena, flebite o la formazione di un trombo o ripercussioni sui polmoni.
3.Se alzassi la dose di cortisone ai soliti 30 mg per poi scalare dopo 3 giorni risolverei il problema?
4.Ovviamente domani andrò dal mio medico di base a farmi vedere ma mi chiedo se dopo 4 giorni che ho fatto 15mg di cortisone posso alzare la dose a 30mg per poi scalarlo o fa male?


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
non posso che ripeterLe quanto detto in http://www.medicitalia.it/consulti/Allergologia-e-immunologia/324858/Lingua-gonfia-dopo-oki
Ulteriori ritardi nella valutazione si tradurranno inevitabilmente in allungamenti della lista delle "allergie" e nel peggioramento del Suo rapporto con i farmaci. E il cortisone non è una panacea.
Saluti,