Utente 306XXX
Gentili dottori,sono un ragazzo di 16 anni,soggetto molto ipocondriaco e ansioso.
Vi porgo il mio problema,da alcuni giorni sento un fastidio(non proprio dolore)nella parte sinistra del petto che si verifica ogni tanto non continuo.
Essendo ipocondriaco ho paura che potrebbe trattarsi di infarto anche se molto improbabile nei giovani ma possibile.
Non ho ne neusea,ne capogiri ne altri dolori. Il battito cardiaco credo sia nella norma,64 battiti a riposo. Premetto che ho lo sterno sporgente questo dovuto ad una postura scorretta e probabilmente alla mia asma allergica. L'ultimo ecg risale ad 1 anno fa ed era perfetto.
Pratico ogni tanto sport e in questo periodo non soffro di stanchezza o altri sintomi che possono ricollegarsi ad un infarto. Solo questo fastidio.
Volevo chiedere se queste caratteristiche del dolore potrebbero fare riferimento ad un episodio cardiaco e se dovrei recarmi a fare un ecg. Grazie in anticipo della risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
La risposta la conosci già...

Sono fastidi che con l'infarto miocardico non hanno nulla a che fare..

Prova a chiedere un aiuto per risolvere la sintomatologia ansiosa..

In bocca al lupo..

GI
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta,inoltre vorrei sapere se da un ecg si puo' diagnosticare fibrilazione atriale anche se nel momento in cui l'apparecchio va ad esaminare il cuore non vi sono segni di aritmia ma vi sono in altri momenti. In oltre da circa 2 anni,raramente sento il cuore fare 4 battiti irregolari in rapida successione,il tutto si risolve in circa 5 secondi. Puo' essere fibrilazione? E soprattutto questa cosa potrebe portare alla formazione di trombi o emboli? Grazie della pazienza e spero che esaudisca tutte le mie curiosita'.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Si dovrebbe trattare di extrasistolia.

E' un fenomeno comune, benigno e nel tuo caso non preoccupante.

L'unico esame che permette di evidenziare questi episodi e' l'ECG holter, ma nel tuo caso non sembrerebbe ci sia indicazione ad effettuarne uno.

Cerca di stare tranquillo.

Lacomponente ansiosa puo' influire sul numero di extrasistole nelle 24 ore.

GI
[#4] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille,ho effettuato l'ecg e risulta tutto nella norma. Volevo chiedere se questa extrasistole potrebbe portare alla formazone di trombi o emboli,come nella fibrilazione atriale. Che differenza c'e' tra le due?
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
L'attivita' incoordinata atriale , presente nella fibrillazione,porta alla formazione di trombi, non l'extrasistolia, che in parole semplici e' un battito regolare ma anticipato.

GI
[#6] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Un'ultima domanda,fare uso di farmaci anti asma per esempio symbicort o ventolin puo' portare ad avere aritmie? Se si quali?(ho l'asma allergica,non grave ma in primavera si fa sentire)