Utente 612XXX
salve, sono una ragazza di 21 anni, e da martedì avverto un fastidioso e costante prurito vaginale. soltanto mercoledì mi sono accorta della presenza di macchioline, circa dei puntini bianchi nella zona vaginale, che si sono trasformate però nei giorni seguenti in macchioline più grandicelle, sempre bianche che si sono spostate verso la zona dell'ingesso della vagina, e anche dentro, per quanto si può vedre direi nel primo centimetro del canale vaginale (mi scuso se i nomi non sono eventualmente esatti, ma spero di spiegami ugualmente). tali macchioline si presentano come una sorta di patina bianca di consistenza ricottosa che volendo si può anche staccare. mi piacerebbe sapere di che si tratta. specifico che ho avuto solo rapporti protetti solo e soltanto con il mio ragazzo, ma che risalgono almeno a due mesi fa. spero mi possiate aiutare. grazie comunque per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr.ssa Cristina Passadore
28% attività +28
4 attualità +4
16 socialità +16
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Da quello che lei descrive potrebbe essere una vaginite da Candida. In tal caso non dipende solo dai rapporti. Le consiglio una visita dal suo ginecologo. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 612XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio tanto per l'attenzione e il suo consulto, provvederò subito ad una visita ginecologica, come ero già intenzionata a fare. mi chiedevo se potesse darmi però delle spiegazioni circa la comparsa del disturbo, perchè pensavo fosse una malattia solo sessualmente trasmissibile ma evidentemente sbagliavo. allora mi chiedevo a cosa è dovuta la sua comparsa, e poi mi chiedevo, poichè pur usando il preservativo nei rapporti sessuali c'è sempre un minimo contatto fra gli organi sessuali, in che senso il rpeservativo dovrebbe preservare dal contagio? non basta il contatto fra la pelle per trasmetterla?
[#3] dopo  
Dr.ssa Cristina Passadore
28% attività +28
4 attualità +4
16 socialità +16
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
La Candida vive regolarmente nella vagina di ogni donna in una carica fisiologica che però aumenta in senso patologico quando si abbassano le difese immunitarie (malattie prolungate, uso di antibiotici o chemioterapici, stress, ecc..). Oppure prolifera quando la pz ha una dieta ricca di zuccheri e/o un intestino molto disordinato. Cordiali saluti.