Utente 307XXX
Salve a tutti,
da circa un mese ho un problema. Mi spiego meglio. Dopo aver curato un' infezione alle vie urinarie con successo (almeno spero), scopro di non riuscire a scappellare (come prima, quando riuscivo a masturbarmi senza alcun problema) completamente il mio pene. Preciso di non avere mai avuto problemi di frenulo o cose simili e di non aver mai visto tracce di sangue per una lacerazione del frenulo. Noto che riesco a scappellarlo, seppur con fatica, quando moscio. Un pò più faticoso, ma preferisco non provare, quando in erezione. E poi ho notato anche qualcosa di strano allo stesso frenulo ma non vedo tagli. Quando urino non nego di sentire qualche piccolo bruciore. Circa due settimane fa, credendo che si trattasse di qualcosa alle urine, ho eseguito un controllo di urinocoltura: risultato negativo. Di cosa potrebbe trattarsi? Posso stare tranquillo? Ovviamente ben presto, appena me lo concederà il lavoro, farò una visita da uno specialista. Scusate il disturbo,
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

potrebbe trattarsi di un anello fimotico, post-infiammatorio, che è insorto dopo appunto l'infezione da lei riferita.

Ora però la diagnosi finale e precisa solo il suo urologo od andrologo di fiducia, dopo attenta e precisa valutazione clinica diretta, gliela potrà confermare.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio Dottore per la puntuale e celere risposta. Se dovesse essere questo il problema, il tutto sarebbe risolvibile con un'operazione oppure tramite una cura (creme ecc...)? Quindi la causa può essere anche l'infezione che ho subito in precedenza ? In questo momento posso avere rapporti oppure pensa che sia preferibile una pausa? La ringrazio nuovamente.
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

le strategie terapeutiche finale sono quelle da lei accennate ma solo il suo urologo, dopo attenta valutazione clinica diretta, potrà darle l'indicazione finale.

Nel frattempo, con lubrificazioni adeguate, non sono sconsigliati eventuali rapporti sessuali anche di tipo penetrativo, se tollerati.
,
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Un'ultima domanda, anzi più curiosità. Che differenza c'è tra anello fimotico e fimosi? La ringrazio nuovamente...
Cordiali Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La fimosi interessa tutto il prepuzio cioè la pelle che ricopre il glande, cioè la punta del pene.

Cordiali saluti.