Utente 307XXX
Buonasera, Sono Manuel ho 23 anni alto 174 peso 99 kg,
da piccolo soffrivo di una patologia denominata tachicardia parossistica, che col passare degli anni non mi ha dato fastidio piu', adesso da qualche mese a questa parte mi sono tornate a far compagnia queste tachicardie, penso dovute ad una cattiva digestione, da premettere che sono un tipo molto ansioso che subito mi fisso sulle cose, e penso sempre al peggio, anche se a volte riesco ad autocontrollarmi.
Sto correggendo anche l'alimentazione seguendo una dieta scritta da una nutrizionista che mi sta seguendo.. Ho questi sintomi che mi danno il presagio siano attacchi di panico, perchè alle volte ho vampate di calori, tremori, battiti accellerati, giramenti di testa e anche un grosso peso allo stomaco. Soffro da molto anche di bruciori improvvisi quindi deduco anche possa essere un soggetto gastro-enterico. Datemi delle direttive su come agire e combattere questa situazione che sta diventando davvero pesante. Alle volte anche con la vista e come se la tenessi annebbiata, sensazione di confusione, essere in un mondo parallelo rispetto a dove sono attualmente. Vi prego datemi un consiglio perchè sto andando in paranoia!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
la cosa migliore che lei possa fare e' eseguire un Holter cardiaco per avere la certezza di non avere episodi di tachicardia parossistica.
E' verosimile che i suoi sintomi siano scatenati da problemi gastro-esofagei (ernia jatale, reflusso..) ed eventualmente esegua anche una gastroscopia.
Ovviamente do per scontato che leiche non sia fumatore.
Rimane il problema del sovrappeso che e' il predominante per la sua qualita' e quantita' di vita
Cordialita'
cecchini
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Non credo siano tachicardie parossistiche, credo appunto come immaginavo fosse qualcosa legato a problemi gastro-esofagei, che scatenano tutti questi fenomeni, l'importante è che non sia nulla di grave.
La dieta l'ho iniziata 20 giorni fa, e sto ottenendo piano piano dei risultati.
A volte ho anche po di stitichezza calcolando anche che quando magiavo molto prima andavo sempre in bagno, adesso ne sento il bisogno fisico ma non defeco nulla.
Sono fumatore da 4-5 anni.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le consiglio nuovamente un Holter cardiaco.
Smetta di fumare oggi stesso, dia retta: a parte ridurre i problemi gastro esofagei ed aritmici, ridurra' il suo elevato rischio di cancro, ictus ed infarto.
Lei e' un po' troppo giovane per rischiare, non trova?
Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Anche se sarà difficile smettere di fumare tutt'ad un tratto, cercherò di ridurre il mio modo di fumare. Farò tutto quello che mi ha detto, ma mi assicuri che non è nulla di grave?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi non è difficile smettere di fumare di colpo...tutti i pazienti che entrano in terapia intensiva per infarti od ictus smettono da un giorno all altro senza alcun problema.
Il problema grave in lei sono l abitudine al fumo ed il suo sovrappeso, non certo banali aritmie
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
perfetto. Smetterò da subito. Poi un'altra cosa volevo chiederle, perchè quando cerco di addormentarmi subito mi sveglio perche ho delle sensazioni come senso di vuoto allo stomaco, come se stessi su delle montagne russe..
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Smetta di fumre e vedra' che le passera' tutto.
Arrivederci
cecchini
[#8] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Speriamo sia solo questo il problema..