Utente 307XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 20 anni di 83kg e 1.84m di altezza.
Scrivo in merito ad un problema di Eiaculazione precoce.
Ho perso la verginità solo quest'anno ed ogni volta che faccio sesso o pratico una autostimolazione mi trovo a raggiungere l'orgasmo in meno di 2 minuti.
Questo ovviamente rappresenta per me un grande problema e influisce nella mia vita sessuale, spingendomi a volte ad evitare del tutto i rapporti per evitare brutte figure.
A parte l'eiaculazione precoce non ho problema alcuno di erezione tanto da tentare spesso di sopperire alla scarsa durata delle mie prestazioni facendone più di una e arrivando anche a 3 o 4 nell'arco della giornata.
Il problema è che soltanto nella terza raggiungo una durata "normale" sui 10 minuti e questo non accade sempre.
Soffro di un varicocele al testicolo sx di 3° grado, e sono un tipo piuttosto ansioso, può essere una concausa?
Delle volte cerco di concentrarmi su qualcosa che non sia l'oggetto del mio piacere durante i rapporti, ma non sempre funziona e comunque non rallenta moltissimo la prestazione.
Non assumo alcun farmaco per questo problema.

Fiducioso in una vostra pronta risposta, distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la eiaculazione precoce è il disagio sessuale più diffuso a tutte le età ma,particolarmente alla Sua età che si caratterizza per inesperienza.Non è nè conveniente,nè appagante,ricorrere alla ripetizione del coito nel corso della stessa seduta,in quanto tale strategia non può essere mantenuta nel futuro.Nei rapporti non vaginali e negli preliminari si manifesta comunque?Va da se che gli aspetti psicologici siano ben presenti ma,in prima istanza,Le consiglio di consultare un esperto andrologo che sappia porre una diagnosi andrologica rigorosa,chiarendo anche il ruoo che il varicocle può avere sul potenziale di fertilità.Non è stato validato un rapporto diretto tra il varicocele e la sessualità.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Sì il problema si presenta anche nei rapporti non vaginali e nei preliminari.

Posso però dire che con impegno e cercando di rallentare il ritmo durante le autostimolazioni riesco a durare fino anche a 10 minuti. Crede che con una buona dose di allenamento si possa aumentare l'auto controllo e riuscire anche nei rapporti completi ad aumentare la durata della prestazione?

Ciò sempre senza escludere la visita da uno specialista.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...come vede,l' "allenamento" porta ad una buona risposta che prelude ad una buona resa nel rapporto coitale,ovviamente presupponendo un percorso non sempre...lineare.Cordialità.