Utente 303XXX
Gentili dottori,
vi chiedo un consulto in merito a un dubbio che mi assale!!!

A breve dovrò fare una icsi per problemi di infertilità maschile, la diagnosi è oligoastenoteratozoospermia.
Io vi chiedo se mio marito può prepararsi assumendo integratori o farmaci prima del pick up?
Voi cosa mi consigliate di fare?

a me il centro ha dato tutti i farmaci e il protocollo, ma lui non deve prendere nulla? Alla fine il problema è maschile, non è mio!!!

Grazie e cordiali saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

capiamo la sua relativa "indignazione" ma, da questa postazione, le chiediamo quale sono state le cause chiamate in ballo per spiegare la dispermia di suo marito?

Se causa particolare, ad esempio genetica, poco si può fare con gli integratori, ma se presente altro problema, ad esempio cause legate ad una situazione clinica post-infiammatoria, allora, sempre in alcuni casi particolari, può anche essere indicata una terapia con fattori antiossidanti ed "integratori".

Se desidera comunque avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità maschile, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html.

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore,

grazie per avermi risposto.
La causa è Criptorchidismo del testicolo sx, l'intervento chirurgico lo ha fatto a 18 anni. Inoltre è portatore sano di fibrosi cistica.
E in merito le chiedo come mai la motilità è solo del 10% (come è evidenziato dall'ultimo spermiogramma)? Anche il testicolo destro è danneggiato?

Quindi in questo caso sarebbe inutile qualsiasi cura preventiva?

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

da quello che ci racconta, poco possono fare gli integratori, la causa è congenita e la correzione chirurgica è stata fatta quando suo marito era già adulto; oggi questi interventi correttivi vengono indicati entri il secondo anno di vita.

Risentite ora il vostro andrologo di riferimento.

Ancora cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Dottore,

immaginavo non si potesse fare nulla e credo sia inutile assuma integratori o farmaci!

La ringrazio per la disponibilità

cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, vedo che ha capito il messaggio lanciato!
[#6] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Dottore,
la disturbo nuovamente.

Le chiedevo se secondo lei (in attesa di andare dall'andrologo), dato che l'icsi la farò a inizi settembre ma mio marito sta facendo una cura di bassado e zitromax per 21 giorni prescritta dall'andrologo che concluderà il 9/6/13 e che il numero di spermatozooi di conseguenza diminuirà, a settembre saremo in grado di fare l'icsi?

O causa antibiotico saranno diminuiti ancora di più e di di qualità peggiore rispetto a ora e quindi impossibile fare l'icsi?

Grazie,
saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

per quale indicazione è stato consigliato a suo marito l'utilizzo di antibiotici?

Detto questo comunque a settembre saremo a tre mesi dalla fine dell'antibioticoterapia e questo periodo dovrebbe essere sufficiente per superare gli effetti collaterali negativi, legati agli antibiotici presi.

Cordiali saluti.