Utente 164XXX
Sale,
a breve dovrò sottopormi ad un intervento neurochirurgico,. Ho una fifa enorme dell'anestesia, e degli effetti collaterali come brividi, nausea e vomito. E' possibile che al risveglio, tramite dei farmaci, si riesce a renderli sopportabili, o sono effetti che si provano per forza? Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, i farmaci esistenti, ove disponibili, ci consentono di rendere quanto più possibile sopportabile il postoperatorio.
Tenga comunque presente che brividi, nausea e vomito non sono sempre presenti e con la stessa intensità al risveglio e nelle ore successive, e che la loro genesi dipende da diverse concause, non esclusa una predisposizione personale (lei ne ha già sofferto?).
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gent.le Dott.ssa,
è il primo intervento in anestesia totale che faccio e quindi non ho altri riferimenti. E' un intervento per rimuovere un piccolo neurinoma dell'acustico, in genere dalle 3 ore in su, ma probabilemente di più, quindi Le chiedo, saranno alte dosi di anestesia?Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Buon giorno, non sarà una anestesia breve, ma questo non necessariamente aumenta il rischio di complicanze ed effetti collaterali.
Cerchi di stare più serena possibile poichè l'agitazione preoperatoria non giova.
Si tratta di tecniche collaudate e sicure che devono ispirarle fiducia.
Cordiali saluti e se lo desidera ci dia notizie.