Utente 201XXX
Salve, sono utente un pochino preoccupato. Negli ultimi tempi ho notato avendo 45 anni un leggero aumento della pressione che è passata dal canonico 120/80 a 130/145-85/95. Ho fatto holter pressorio e mi è stato riscontrato un aumento diurno con un netto abbassamento nelle ore notturne. Per un periodo ho lascito le cose così. Mercoledì scorso ho avuto una visita cardiologica, pressione poco sopra i limiti, qualche BEV. Il cardiologo mi ha consigliato l'uso se non subito tra qualche mese l'utilizzo della pasticca, e nel frattempo mi ha consigliato di misurare la pressione. Il giorno dopo di pomeriggio misuro la pressione e mi da 172massima-147 di minima. Non credevo ai miei occhi non avevo nessun sintomo in particolare se non una leggera palpitazione molto leggera. Aspetto 5 minuti e la situazione cambia 135/90. Faccio un tentativo più tardi, più o meno borderline 134/89- Oggi pomeriggio, ore 16.30 120/72 ore 18.30 151/138, faccio passare 5 minuti 130/71. Mi domando, è possibile che la macchina sbagli lettura oppure sono che ho dei picchi incredibili sulla diastolica ed a cosa possono essere imputabili visto che la misurazione massima di qualche mese fa era dio 115? Non so come comportarmi, anche perchè il prossimo appuntamento è a Novembre.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
giardi 172/147 mmHg è stato un valore errato della macchina
si tranquillizzi
cecchini