Utente 307XXX
Salve a tutti,
ringraziandovi anticipatamente del vostro supporto, vorrei sottoporvi un problema che ho da circa una settimana. Tutto è iniziato da una sensazione di prurito al glande, a cui è seguito un fastidio. Premettendo che ho una fimosi e che ultimamente trascorro molto tempo in università e i bagni lì non sono pulitissimi, il problema maggiore lo avverto camminando: sarà per la biancheria che uso, per i jeans... non so, fatto sta che la pelle del prepuzio tende a richiudersi sul glande (accadeva anche prima senza conseguenze) e c'è una sorta di sfregamento con la biancheria che mi provoca un intenso bruciore. La zona che si infiamma però non è la pelle esterna che è soggetta allo sfregamento ma la pelle del prepuzio, quella che va a contatto col glande... si arrossa e c'è la produzione di pus o comunque di un liquido biancastro maleodorante. Talvolta se vado ad urinare dopo aver camminato e quindi col rossore e bruciore l'atto si rivela molto doloroso (ma sempre al livello del prpuzio... il glande non mi fa male). Ora, un mio amico ha avuto più o meno lo stesso problema e gli hanno prescritto acido borico come disinfettante ovviamente in soluzione e l'advantan crema. Io sto lavando con il primo la zona e applico la crema sul prepuzio e sulla parte del glande che riesco a scoprire e c'è un sollievo ma a patto che non vada in giro camminando in jeans (con la tuta sento molto meno fastidio). Sul glande inoltre non avverto più alcun fastidio o prurito... adesso il problema resta il prepuzio... continua ad infiammarsi... ho letto che anche la gentalin crema potrebbe essere una soluzione ma chiedo a voi un consiglio... devo combattere contro un problema batterico, dermatologico o non so... ditemi voi... Naturalmente consulterò il mio medico quanto prima.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

le consiglio di eseguire rapidamente una visita specialistica per valutare di che infezione si tratta e quindi di procedere con terapie ad hoc di tipo topico e/o sistemiche e di non fare il fai da te che potrebbe solo peggiorare la situazione favorendo un'ulteriore restringimento del prepuzio.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio e lo farò. Comunque secondo lei di cosa potrebbe trattarsi?
[#3] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Un saluto a tutti,
oggi sono stato dal mio medico di famiglia, nonchè andrologo, che SENZA guardare la situazione e accontentandosi delle parole "rossore, infiammato, bruciore" mi ha subito prescritto un antimicotico ed un detergente intimo, dandomi appuntamento a settimana prossima. Che ne pensate di questa diagnosi? Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
direi che ha sbagliato specialista e quindi, se effettivamente non l'ha neppure visitata, eviterei di procedere con la terapia consigliata e di confrontarsi almeno con il suo medico di base.

Cordialità
[#5] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Lui è il mio medico di base, anche specializzato in andrologia... mi sarò espresso male.
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
bene vale quanto detto "ha sbagliato specialista" quindi si riconfronti con un altro professionista.

Ancora cordailità