Utente 163XXX
Salve, mio padre 57 enne in piena salute, da qualche settimana soffre di pressione alta, mediamente i valori si aggirano intorno ai 95/110 la minima e 140/160 la massima.
La cosa risulta strana in quanto ha sempre sofferto di pressione bassa.
Causa un dolore alla spalla ha assunto per 2 settimane 2 volte al giorno sotto consiglio del medico l'oki.
Leggendo su internet ho visto che gli antifiammatori se presi per lunghi termini possono portare all ipertensione, questo corrisponde al vero? questa pressione alta è dunque causata dai medicinali?e come fare ora per abbassarla?
La ringrazio per un eventuale risposta
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non credo che in due sole settimane di terapia con antinfiammatori si possono avere effetti a lungo termine....Credo piùche suo padre abbia sviluppato un problema di ipertensione indipendentemente e il fatto che abbia sempre avuto valori normali di PA non significa che un soggetto non possa invece sviluppare ipertensione, soprattutto se si associano fattori di rischio (come fumo, dislipidemia,iperglicemia, sovrappeso, sedentarietà, etc etc)....
Suo padre deve essere ben valutato dal punto di vista medico e se si confermeranno i valori di pressione che riporta deve fare terapia antipertensiva...Intanto riduca il sale alimentare, non può che fargli bene...
Saluti cordiali