Utente 307XXX
Gentili dottori,
mio padre (74 anni, peso 94 kg), ha eseguito vari accertamenti in seguito a un episodio di amnesia globale transitoria avvenuto domenica scorsa( TAC, RISONANZA ENCEFALO, EEG che risultavano tutti nella norma, ad eccezione di piccole aree di natura ischemica cronica evidenziate dalla RM, motivo per cui il medico di famiglia sospetta abbia avuto un episodio di TIA).
Vi riporto il referto dell''holter 24 ore:
RITMO SINUSALE: FC MAX 9, MEDIA 67, MIN 45 BM
2 EXTRAVENTRICOLARI
291 EXTRASISTOLI SOPRAVENTRICOLARI, 6 RUNS (6,5,4 BATTITI).
Nel dettaglio è scritto:
total beats 90153
normal beats 89859
VPC 2 beats
SVPC 291 beats

VENTRICULAR:
V-RUN : 0
V-COUPLET : 0
R ON T : 0
BIGEMINY: 0
TRIGEMINY: 0
V SINGLE: 2

SUPRAVENTRICULAR:
PAUSE 0
S-RUN 6 (max 6 beats 141bpm)
S-COUPLET: 3
S-SINGLE: 256 (max 45%)

Chiedo il Vostro parere perchè il medico di famiglia mi ha molto spaventata dicendomi di portarlo con urgenza a visita cardiologica perchè il suo cuore sembra abbia delle pause, per stabilire eventuali terapie antiaritmiche e antiaggreganti, oltre alla cardioaspirina che ha iniziato a prendere da pochi giorni(secondo lui la causa del malessere sarebbe stata proprio il cuore). Lunedì mattina gli prenoterò la visita cardiologica da fare al più presto possibile, ma sono molto spaventata e spero non sia una cosa gravissima e comunque risolvibile....vi prego di rispondermi.
Grazie anticipatamente.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Scusi, ma o lei ha riportato dati sbagliati o il suo medico curante non sa leggere.

c'è scritto: SUPRAVENTRICULAR:
PAUSE 0
S-RUN 6 (max 6 beats 141bpm)
S-COUPLET: 3
S-SINGLE: 256

Quindi ZERO PAUSE, 256 extrasistoli sopraventricolari (poche, in 24 ore).

Non ci sono aritmie ventricolari significative (due extrasistoli isolate, cioè NULLA).

In base al referto Holter non c'è alcuna indicazione a terapia antiaritmica!
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Innanzitutto grazie della riposta, poi ho ricontrollato bene quanto ho scritto ed è tutto corretto. E' sicuramente nostra intenzione fare la visita cardiologica per ulteriore tranquillità, però anche io non ho capito l'allarmismo del nostro medico(dagli esami effettuati mi era sembrato di capire che il problema fosse se mai una patologia cerebrovascolare piuttosto che di aritmia).....preferisco sperare che forse la cardiologia non sia di sua competenza(del mio medico intendo, ovviamente).....se non disturbo magari le riferirò anche l'esito della visita cardiologica e neurologica!
Grazie mille,
saluti.
[#3] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Posso chiederle cosa significa il valore S-RUN: 6 ?
Perchè questo è il valore a cui ha dato più importanza il mio medico e che mi ha più preoccupato....
[#4] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Quando un'extrasistole compare tra due battiti normali si dice isolata. Se ci sono due extrasistoli di fila si chiamano coppie. Se sono tre o più di fila si chiamano run.
Nel suo holter sono segnalati 6 run, tutti brevi (massimo 6 battiti), quindi non pericolosi.
[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Volevo aggiungere una cosa:
più che una visita cardiologica, io farei (se non già fatti durante il ricovero) un eco-doppler carotideo; e un Doppler transcranico per vedere se l'ischemia possa essere dovuta a passaggio di coauguli dal sistema venoso a quello arterioso e -in caso di positività- un ecocardiogramma transesofageo.
La visita cardiologica mi pare superflua, e comunque assolutamente non urgente. Quindi non spenda soldi per una visita privata solo per farla prima!
[#6] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio tantissimo per le indicazioni che mi ha fornito! Eventualmente il cardiologo effettua ecocardiotransesofageo? O dovrei rivolgermi a un altro specialista?
[#7] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Gent.ma Dottoressa,
mio padre ha effettuato la visita cardiologica (il cardiologo ha aggiunto solo 1/4 di pillola Lobivon 5mg una volta al giorno, oltre al TRIATEC che già assume da anni per il controllo dell'ipertensione, ma non è emerso nulla di significativo anche dall'ecocardio) e, su Suo consiglio e anche su consiglio del neurologo che lo ha visitato, ieri ha effettuato un eco-colordoppler TSA.
Ecco il referto:
"Lieve angiosclerosi con diffuso ispessimento intmale e piccole placche fibrocalcifiche non stenosanti nelle biforcazioni carotide. Arterie vertebrali pervie e con flusso normodiretto. Collateralmente si segnala una giugulare sinistra ectasica, scarsamente comprimibile e con flusso rallentato da compressione? da occlusione parziale? Si consiglia AngioRM."

Abbiamo già prenotato l'angioRM (per il 27giugno), nel frattempo, in attesa anche dei risultati degli esami sul colesterolo, sta seguendo una dieta leggera, una moderata attività fisica e prosegue la cardioaspirina.

Secondo Lei, a cosa potrebbe essere dovuto questo problema segnalato dal doppler? L'angio RM Le sembra indicata?
Grazie ancora,
cordiali saluti.

[#8] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Non ho idea da che cosa dipenda la dilatazione della giugulare (potrebbe essere una trombosi, visto che non è comprimibile; o un linfonodo che comprime); l'angio RM mi sembra una scelta corretta, perché permette di vedere sia l'interno del vaso che eventuali linfonodi esterni.
Comunque, le hanno dato l'appuntamento molto rapidamente!
Auguri