Utente 307XXX
gentili medici,
vi scrivo per sottoporvi il referto che hanno consegnato a mio fratello il quale è stato colpito da infarto qualche giorno fa.
Si tratta di un uomo non fumatore che pratica nuoto e probabilmente sovrappeso ma non eccessivamente. ha accusato sintomi come dolore alle spalle e torace per 2 giorni ma non erano insopportabili. per questo motivo non è andato subito all'ospedale.
Riporto ora i dati e vorrei gentilmente da voi un parere e una prognosi relativamente questa situzione sopratutto per quanto riguarda la gravità e il futuro. grazie

Motivo di ammissione : monitoraggio post STEMI
STEMI 5/2013 : stent IVA
Stile di vita : non fumatore
Condizione attuale : Il paziente è stato trasferito presso la sezione di terapia intensiva dove è stato sorvegliato per un infarto tipo STEMI
Coronarografia il 1/06 con impianto di STENT IVA

Il paziente attualmente non è sintomatico
Nessun dolore toracico
No dispnea, no tosse. Sensazione di piccolo corpo nella trachea.
No disturbi digestivi

Trattamento:
-EFIENT compr 10 MG 1 compr 1 par j ( immagino significhi “al giorno” )
-ASAFLOW COMPR FC 80 MG 1 compr 1 x par j
-KREDEX COMPR 6,25 MG 1 compr 2 x par j
-ZESTRIL COMPR 5 MG 0,5 compr 2 x par j
-ALDACTONE COMPR 25 MG 1 compr 1 x par j
-CRESTOR COMPR 10 MG 01 compr 1 x par j
-PANTOMED COMPR 20 MG 1 compr 1 x par j

Esame clinico
TA sdraiato : 100/50 cm Hg, frequenza cardiaca 82
Stato generale : BOTE. TBEG
Testa e collo : no adenopatie cervicali
Auscultazione cardiopolmonare : C : B1B2R nessun respiro sentito
P: BRN Nessun suono avventizio
Addome : un po’ teso, depressible (?) e indolore. Peristalsi presente. No organomegalia

Esame neurologico : senza particolarità
Pelle e capelli : NHNC
Altro : No OMI
Polso periferico palpato

Biologie : in allegato ( che purtroppo non ho)

Elettrocardiogramma: RSR 82bmp
Sopra ST territorio anteriore V2 con V5

Rx torace :
versamento polmonare su entrambi i lati con il complemento del seno costo-diaframmatico posteriore. sede condensazione para-ilare destra

Ecografia cardiaca : leggera dilatazione del VG acinesia anterosettale e anteriore, standardizzazione del vertice e fct sistolica ipercinesia altre pareti, IM discreta, senza PAH. Piccolo versamento pericardico posteriore (Dressler)

Ecografia: eco doppler dei vasi del collo : lieve ispessimento de l’intima media (?) a D senza stenosi.

Conclusioni:
Sindrome coronarica acuta di tipo STEMI sulla occlusione de l’IVA. Stabilimento di uno STENT IVA
Sospetto di sindrome di Dressler giustificante un trattamento con MEDROL
Malattia di 3 vasi. Lesione stretto nella destra. lesione coronarica e doppia lesione alla circonflessa. A seguito della valutazione da CT perfusione il 18/06/2013
Ipercolesterolemia trattata
Tosse sul IEC, Sparizione in Sartans

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La coronarografia non è ben riportata o tradotta., nel senso che è riportata solo la sesine sulla dacendente aneriore che è stata dillatata, mentre poi nellaa diagnosi è riportata malattia dei tre vasi coronarici.
Hapresentato anche una pericardite di Dressler nel post infarto
La situazione in ogni caso appare molto seria, la terapia pare seguire le linee guida.
Artivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Dottore che intende per molto seria?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È un paziente molto giovane che ha presentato un infarto ed è stato possibile inserrire solo uno stent sulla discendente anteriore. Le altre due coronarie paiono compromesse, anche se il referto coronarografico non è chiaro.
Quindi è un paziente che deve essere seguito molto attentamente.
Arrivederci
Cecchini