Utente 307XXX
Salve sono un ragazzo affetto da Atrofia Muscolare Spinale (SMA), patologia genetica che colpisce i muscoli atrofizzandoli.. vista la mia patologia ritengo che la mia situazione sia un pò particolare e spero che possiate darmi una mano a capire e a trovare eventuali soluzioni..
Dopo una storia finita due anni fa, ho ritrovato l'amore con una ragazza con cui sto da qualche mese.. Durante i nostri rapporti ho problemi nel mantenere l'erezione, infatti mi capita che se il pene è già duro nel momento della penetrazione mi si ammoscia oppure quando va a contatto con la vagina arrivo subito all'orgasmo... Francamente non riesco a capire cosa mi succede, in passato ho avuto di questi problemi solo i primi tempi, poi si è risolto tutto, adesso invece malgrado l'utilizzo dei cerotti che mi fa stare tranquillo nel venirle dentro, non riesco ad avere un rapporto sessuale soddisfacente sia perchè non riesco a mantenere il pene duro per diverso tempo sia per l'eiaculazione precoce. La cosa che non capisco è che la notte o al mattino l'erezione avviene in maniera perfetta e anche durante il giorno in alcuni momenti, salvo poi perderla al momento della penetrazione. Non so a questo punto se la mia patologia centri qualcosa oppure sia un problema psicologico che non riesco a risolvere o qualche altra motivazione di carattere fisico... Domani intanto ho prenotato una visita dall'andrologo, vorrei sentire qualche altra "campana" in merito magari che potesse aiutarmi nel trovare qualche soluzione... Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la serietà della malattia,unita alla cronicità della stessa,pone gli aspetti psicologici in secondo piano,per cui,una volta posta la diagnosi andrologica,se ritiene,ci ritrasmetta il post.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
L'andrologo che mi ha visitato sostiene che secondo lui non ho problemi organici ma solo di carattere psicologico anche dovuti alle difficoltà fisiche della malattia. Mi ha prescritto il cialis da 10 mg da prendere una volta a settimana. L'ho preso la prima settimana, poi mi sono fermato una settimana, e l'ho ripreso per la seconda volta lunedì scorso, i risultati almeno per il momento sono obiettivamente scarsi, riesco ad arrivare alla penetrazione con il pene duro, durante il coito succede che mi si ammoscia oppure che vengo dopo pochi secondi. Quindi il rapporto dura pochissimo e soprattutto la mia partner non riesce ad arrivare all'orgasmo, causando in entrambi depressione e nervosismo non riuscendo a venire a capo di questo "maledetto" problema. A questo punto dovrei contattare il mio medico per aggiornarlo sulla situazione e credo che lui mi dirà (come già anticipato durante la visita) di aumentare la dose del cialis a 20 mg. L'ultima spiaggia sarà sicuramente l'uso del viagra, a cui sinceramente non vorrei arrivare vista tra l'altro la mia giovane età...
Voi cosa pensate? Consigli, suggerimenti?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il sildenafil ed il tadalafil appartengono alla medesima classe di farmaci...Non specifica quali esami diagnostici abbia eseguito lo specialista di riferimento per giungere alla conclusione diagnostica di un deficit erettile insorto in un Paziente affetto d una severa malattia neurologica...Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Il medico mi ha solo controllato il pene senza eseguire ulteriori esami. Dalla descrizione dei miei problemi (che poi sono quelli che ho scritto nei precedenti commenti) lui è convinto che la causa sia più un fattore psicologico anche dovuto alle difficoltà fisiche che mi comporta la patologia ma che non sia un problema che può essere causato da un'atrofia muscolare. Spero riesco ad essere chiaro.
Quindi al momento con il cialis non ho avuto grandi risultati, volevo sapere se il viagra essendo un farmaco più potente mi aiuta ad avere un'erezione per diverso tempo anche magari dopo l'eiaculazione...
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...chi le ha detto che e' piu' potente?Comunque,il collega che l'ha visitata non credo che sia un andrologo dedicato,considerando che l'erezione e' un fenomeno neuro-vasculo-ormonale su di un tesfito muscolare...Cordialita'
[#6] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Quindi mi consiglia di cambiare andrologo? Quali sono gli esami che secondo Lei dovrei fare? Mi può dire se il viagra mi permette di mantenere l'erezione anche dopo l'eiaculazione in modo da avere un rapporto sessuale duraturo e soddisfacente anche per la mia partner? Grazie.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,non credo che abbia incontrato un andrologo dedicato e non ritengo utile la strategia proposta di utilizzare il sildenafil per prolungare un coito veloce...Faccia un passo indietro e segua le indicazioni terapeutiche basate su di una diagnosi ormonale e vascolare (attraverso un ecocolordoppler penieno dinamico).Ho la sensazione che si procuri i farmaci in rete,cosa da evitare.Cordialità.