Utente 307XXX
Egr.dr.
Ho il diabete che curo con metformina 1000 mg.due volte al giorno e l'ipertensione con 25mg.di atenololo e 150 mg di irbesartan. Lo stato pre-diabetico è durato dal 1985 al 2004 che ho curato con la dieta e con un po' di esercizio fisico.Dal 2004 mi sono rivolto al diabetologo. Al momento avevo una emoglobina glicosilata di 6.4.Questo è stato mediamente il valore intorno al quale si è aggirata,eccetto una volta nel 2011 che è arrivata a 7,1 per un intervallo di 6 mesi,rientrata poi a 6.3.Il diabetologo mi dice che il valore è dell'emoglobina è ottimo.La mia domanda è la seguente: un valore di emoglobina quasi sempre inferiore a 6.5, considerato buono,però per molti anni, può creare problemi alle coronarie? C'è qualche esame che posso fare per vedere lo stato delle coronarie senza ricorrere alla coronografia che è un esame invasivo?L'elettrocardiogramma da sforzo mi è stato sconsigliato dal cardiologo perché ho il blocco di branca dx e poi dovrei lasciare l'atenololo. Colesterolo e trigliceridi negli ultimi esami erano rispettivamente 133 il totale e 53 hdl e 84 i tricliceridi. Nell'arco della vita li ho avuti sempre nella norma.Cosa ne pensate ?Grazie e saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Una persona diabetica come lei dovrebbe eseguire un ECG sotto sforzo periodicamente. E' vero che la presenza di un blocco di branca destra puo' rendere difficoltosa la interpretazione dell'esame; in tal caso si puo' optare con una scintigrafia da sforzo.
Ovviamente deve interrompere la dose di atenololo, che, a giudicare ddalla sua superficie corporea, e' pediatrica e quindi sospndibile senza problemi
Arrivederci
cecchini