Utente 242XXX
Salve Dottori,
il mio ragazzo lamenta da un paio di mesi, una percezione uditiva ridotta dell'orecchio sinistro; non ci sono dolori, ronzii, non ha capogiri..cosa potrebbe essere? potrebbe trattarsi di un tappo di cerume?
Grazie Mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
283864

Cancellato nel 2015
Gentile Utente,
potrebbe essere un tappo di cerume ma potrebbe essere qualsiasi altro problema a portare un abbassamento di udito.
Il mio consiglio è quello di rivolgersi al suo medico di famiglia, che valuterà se sia o meno il caso di effettuare una visita specialistica otorinolaringoiatrica.

Ci tenga informati,
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Grazie, Gentilissima Dottoressa..domani mi rivolgerò al mio curante e vedrò cosa mi consiglia..Le farò sapere certamente!!!
Grazie ancora!!!
[#3] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dottori,
il medico di famiglia , mi ha visitato ma mi ha detto che, AVENDO IL CONDOTTO UDUTIVO RIPIDO, non riusciva a vedere in fondo e pertanto mi ha prescritto una visita otorinolaringoiatra e un esame audiometrico tonale. Sono andata a farlo e l'torino prima mi ha guardato l'orecchio con LO STESSO STRUMENTO che ha usato il medico di famiglia senza inserire qualche altra sonda per controllare l'orecchio interno a fondo!! e poi subito mi ha messo in una camera per eseguire i test; poi ha sentenziato l'otosclerosi bilaterale dicendo che è una malattia ereditaria ma nella mia famiglia non c'è nessuno che ce l'abbia mai avuta!!! prima di uscire , ha messo il punto interrogativo alla sua diagnosi. Mi ha detto cmq che l'intervento è l'unica soluzione e che può avere effetti collaterali anche se rarissimi come vertigini ecc..
Cosa mi consilgiate? io vorrei sentire un altro parere!!!