Utente 278XXX
Gentile Dottore, ho 61 anni e quasi da sempre ho il colesterolo totale al limite tra 200 e 220. A volte erano un pò alti i trigliceridi.
A settembre scorso è risultato 290, ho seguito una dieta più rigida, assumendo la sera una compressa di Colestat, integratore naturale, e una settimana fa ho fatto gli esami e questi sono i valori:
Colesterolo totale 243
HDL 46
LDL 155
Trigliceridi 155
Glicemia 80
CPK 84
Non ho particolari vizi, non fumo, ho da qualche anno la pressione lievemente alta per cui assumo al mattino mezza compressa di Losaprex 50.
Mi alimento in modo leggero e semplice. Non mangio quasi mai carne rossa, solo carne bianca e pesce. Quasi mai formaggi, solo un pò di pecorino sulla pasta.
Al mattino assumo latte di riso con crusca di Avena, semi di girasole, lecitina di soia.
Spesso mangio verdura e legumi. Meno frutta.
Assumo anche compresse di carciofo.
Le chiedo gentilmente che ne pensa dei suddetti valori e se è il caso di continuare con Integratori naturali come Colestat, che contiene Riso rosso fermentato, che dicono essere una statina naturale, oppure già passare ad una statina di sintesi, magari a basso dosaggio, con i rischi di eventuali effetti collaterali?
La ringrazio di vero cuore e Cordiali Saluti Rosario !

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le consiglio una blanda statina a dosaggio basso (stavo pensando alla Sinvastatina da 10 mg), visti i valori del colesterolo non eccessivamente elevati...In genere è ben tollerata e dà buoni risultati. Ne parli comunque con il suo medico curante.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore, La ringrazio tanto per la risposta e per i consigli.
Le volevo gentilmente chiedere un parere su una statina che proprio ieri il mio medico curante mi consigliava, cioè Simestat da 5 mg (Rosuvastatina). Secondo Lei, per Sua esperienza, anche Simestat da 5 è ben tollerata e dà buoni risultati?
Per me è importante sapere ciò perchè finora ho sempre evitato di assumerla per gli eventuali effetti collaterali.
La ringrazio veramente di cuore e cordiali saluti, Rosario !
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La Rosuva è una statina meno blanda che generalmente viene prescritta solo a categorie di pazienti alle quali lei non mi sembra appartenga.....
saluti
[#4] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo,
La ringrazio per la risposta, se ho capito bene Simvastatina è più "leggera" dell'altra , quindi avrà meno effetti collaterali.
Pertanto la preferisco, proverò Simvastatina da 10. Mi sembra che è opportuno assumerla dopo cena?
Per favore mi chiarisca un dubbio: assumendo la statina, devo anche assumere la cardioaspirina? Perchè soffro di gastrite e difficoltà digestive, anche se assumo un antisecretivo come Lucen 40.
La ringrazio tanto e cordiali saluti, Rosario !
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Francamente non sò perchè la cardioaspirina le è stata prescritta ...in genere viene data in profilassi primaria solo nei soggetti ad alto rischio cardiovascolare, ma lei non mi sembra tale...comunque ne parli con il suo medico che la conosce meglio di me. Per la sinvastatina la assume alle 19 del pomeriggio, indipendentemente dai pasti.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo, sempre grazie per i consigli e le delucidazioni.
Ho letto che la Sinvastatina, insieme alla Lovastatina, sono statine di origine naturale, ottenute a partire da un prodotto della fermentazione dell'Aspergillus terreus, mentre altre statine sono molecole di sintesi.
Ho capito bene? Sono ancora più contento se una statina naturale mi potrà aiutare a ridurre i vari tipi di colesterolo.
Inoltre Le volevo gentilmente chiedere un parere su un altro mio problema di cui soffro da qualche anno, anche per capire se ci può essere una relazione con il colesterolo alto.
Da qualche anno soffro di cattive digestioni con mal di testa, dopo aver fatto tante indagini (gastroscopia, colonscopia, intolleranze al glutine, etc), circa tre mesi fa ho fatto una ecografia epato-biliare e il gastroenterologo mi ha detto che ho la colecisti a pareti ispessite che non contraendosi bene mi crea difficoltà digestive con mal di testa, e mi ha prescritto: domperidone da 10, creon, duoliver e compresse di carciofo. In realtà ho migliorato, ma solo in modo lieve, diciamo che ho avuto qualche episodio di cattiva digestione in meno. Ormai mi alimento con cibi veramente leggeri.
Le volevo gentilmente chiedere: visto che i miei problemi digestivi dipendono da una insufficienza epatica e il colesterolo alto, essendo nel mio caso soprattutto endogeno, dipende anch'esso dal fegato che ne produce in eccesso, si può dire che vi è una "quasi" comune causa?
Per aiutare la colecisti ed il fegato mi può essere utile assumere anche Deursil?
La ringrazio tanto per i chiarimenti che vorrà ancora darmi e cordiali saluti, Rosario !
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Per la sinvastatina le confermo l'origine naturale....
Per la seconda domanda, deve far riferimento al gastroenterologo....
Che il colesterolo possa creare insufficienza epatica è vero attraverso il meccanismo della steatosi....
saluti
[#8] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo, La ringrazio veramente tanto per le delucidazioni.
Visto che sinvastatina è statina di origine naturale, ma allora è simile alla Monacolina K di Colestat?
E se è naturale ne potrò assumere anche di più, es. da 20 mg, se mi servirà una maggiore diminuzione?
Se, come dice Lei, il colesterolo alto può creare insufficienza epatica, allora diminuendo il colesterolo l'insuffienza epatica diminuirà e con essa lavorerà meglio la colecisti?
E' il mio medico curante che ai prodotti che mi ha prescritto il gastroenterologo per far lavorare meglio la colecisti ispessita e alitiasica, mi aveva consigliato di aggiungere anche Deursil, magari da 150 mg.
La ringrazio anche per avermi consigliato la non oppotunità di assumere anche la cardioaspirina.
Grazie Cordiali saluti, Rosario !
[#9] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo,
ho letto oggi che l'assunsione di statina può comportare la presenza di diabete. Vi può essere veramente una tale relazione?
Come Le dicevo nel primo messaggio, assumo mezza compressa di Losartan per ipertensione, ma a volte mi capita di avere più alta (150-160) solo la pressione sistolica, mi può gentilmente consigliare se, per Sua esperienza, vi è un antipertensivo che fa diminuire solo la pressione sistolica?
La ringrazio di cuore e cordiali saluti, Rosario !
[#10] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certo che ci sono farmaci che agiscono prevalentemente sulla sistolica e sono prevalentemente i vasodilatatori periferici...ma di questo ne deve parlare con il suo medico di fiducia....
Per l'altra domanda sembrerebbe più un effetto dose-dipendente e anche legato al tipo di statine (le più potenti sembrerebbero essere più rischiose in questo senso) e ancora potrebbe verificarsi in chi ha già la predisposizione a sviluppare il diabete, ma è sempre dal bilancio rischio/beneficio che una terapia và prescritta o meno e per questo ancora una volta deve parlarne con il suo medico curante....
saluti cordiali
[#11] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo,
stamane sono stato dal mio medico curante e per la pressione sistolica alta mi ha consigliato di aggiungere un calcio antagonista, in particolare Norvasc da 5 mg, alla mezza compressa di Losaprex da 50 che già assumo. Assumo anche mezza compressa di Inderal da 40.
Per quanto riguarda la statina, visto che ho letto, e me l'ha detto pure Lei, che la Sinvastatina che sto assumendo è naturale ed è tra le più leggere, e poi con dosaggio da 10, non dovrei avere particolari effetti collaterali, visto che ho avuto sempre la glicemia nella norma.
La ringrazio ancora e cordiali saluti, Rosario !
[#12] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore, sto assumendo da 10 giorni sinvastatina da 10 mg per colesterolo alto.
Ho letto che vi sono due gruppi di statine: naturali e sintetiche.
La sinvastatina appartiene al gruppo di statine naturali.
Per favore mi può dire qual'è la differenza tra i due gruppi.
Da profano io penso che: le statine naturali hanno meno effetti collaterali, ma forse hanno meno effetti sul colesterolo, cioè lo diminuisce meno o ci vorrà più tempo?
Si può dire che la statina naturale, come sinvastatina, ha lo stesso effetto del riso rosso fermentato, chiamato anche monascus monacolina?
La ringrazio per i chiarimenti, cordialmente Rosario !
[#13] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
ormai da circa 8 mesi assumo una compressa di simvastatina da 10 a cena, ho fatto gli esami del sangue e il colesterolo totale risulta 203,
HDL 41, LDL 119 e i Trigliceridi 219.
Quindi solo i trigliceridi risultano alti.
Forse avevo esagerato in frutta zuccherina.
Mentre ogni tanto, come in questi giorni, ho la pressione sistolica alta.
Poco fa avevo dolore di testa, ho misurato la pressione ed era 158 la massima e 83 la minima.
Io assumo al mattino olmetec da 20 e mezza compressa di lobivon da 5, ed ho ripreso da un paio di giorni mezza compressa di Norvasc da 10 mg, alle ore 18.
L'ultima volta che avevo avuto la pressione sistolica alta, avevo preso Norvasc come ho fatto ora e dopo un mese la pressione si era normalizzata. Poi era venuta l'estate e il medico curante mi aveva consigliato di togliere Norvasc e continuare solo con Olmetec e lobivon.
Anche perchè soffro un pò di gambe gonfie da varici e forse norvasc li peggiora.
Secondo Lei mi conviene assumere continuamente anche Norvasc?
La ringrazio di cuore per i Suoi consigli, cordialmente Rosario !
[#14] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentili Dottori,
per favore Vi chiedo un consiglio.
Da circa 9 mesi assumo una compressa di simvastatina da 10 a cena, un mese fa ho fatto gli esami del sangue con questi risultati:
colesterolo totale 203,
HDL 41,
LDL 119,
Trigliceridi 219.
Chiedo cotesemente: alla luce di questi risultati è opportuno aumentare la dose di simvastatina a 20 mg ?
Poi chiedo gentilmente se l'assunzione di cialis o viagra e vitamina E potrebbero causare aumento di pressione arteriosa, soprattutto la massima.
Grazie di cuore se potete darmi questi consigli.
Cordialmente Rosario !
[#15] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore dopo 1 anno dalla sua prima richiesta di consulto non posso chiaramente rispondere alle sue domande. Provi a postarle nuovamente sul sito nell'area cardiologia.
Saluti