Utente 306XXX
Salve, mio figlio di 4 mesi,ha effettuato un elettrocardiogramma dove è risultato il qtc ai limiti del massimo. La dott.ssa ha eseguito anche la messa dell'holter, dove ha funzionato per 2 ore e 16 minuti quindi deve rifare l'esame. La dott. cmq ha emesso, esame obiettivo: Holter ecg, registrazione interrtta solo 2 ore e 16 minuti durante le quali si evidenzia, ritmo sinusale conduzione av nei limiti superiori della norma assenza di aritmie ipercinetiche intervallo qtc nei limiti superiori della norma (qtc medio 0.43") alle fc maggiori, lievemente prolingato alle fc minori (qtc medio 0.46" fino ad un max 0.48). Visita cardiologica acr toni netti non soffi patologici femorali normo ed isosfigmiche. ecg es con normale conduzione av ed iv ed intervallo qtc ai limiti superiori della norma (0.455" media di 5 misure e 0.46 " max. - diagnosi: sindrome del qtc lungo. Siccome devo rifare l'hlter, la mia domanda è, può migliorare o peggiorare la diagnosi? Già è certa la sindrome? Sono preoccupatissimo? Quali sono i parametri per tale sindrome? Grazie - urgente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No non e' certa per niente la diagnosi, ripeta l'esame e chieda che il QTc venga misurato manualmente e non con il computer.
Si rassereni e ci ricontatti
arrivederci
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Dr. Cecchini bunngiorno e grazie, ieri abbiamo rimesso l'holter ed oggi o avuto la risposta, che segue: commento: ritmo sinusale normale conduzione AV, assenza di aritmie significative (3 BEV isolati monomorfi), intervallo qt prolungato (qtc max 0.48/0.49 alle FC medio alte, qtc medio 0.46 alle FC minori e qtc medio 0.45 alle FC più elevate). Assenza di pause patologiche, non sintomi in diario.
Esame obiettivo: ecg rs con normale conduzione AV ed IV ed intervallo qtc ai limiti superiori della norma (0.46 media di 4 misure e 0.48 max).
qtc medio 0.46 alle 00.37
qtc 0.45 alle 15.13
qtc 0.48/0.49 alle 01.02
Come legge Dott., l'evento è capitato una volta, questo significa che a vita mio figlio avrà il qtc lungo? Il prossimo holter può migliorare? Se non è ereditaria la malattia può regredire? I metabloccanti sono obbligatori?
Grazie per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha un Qtc ai limiti della norma, non francamente patologici (ovviamente devo dare per buoni i valori che lei riporta).
Non mi pare che ci siano gli estremi per una terapia con farmaci.
Stia invece attento all assunzione di alcuni farmaci che potrebbero allungare ulteriormente il Qt come certi antibiotici, antidepressivi...etc
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dr., come vede sono qui nuovamente a chiedere un suo autorevole parere, non essendo io un Dr. penso che un ecg ai limiti della norma ed un holter con un picco a 0,48 di qtc non può definirsi grave, ma aspettando l'analisi della genetica, e solo con quella, si saprà se si è affetti da tale sindrome. A un bambibo di 4 mesi perchè si danno betabloccanti? Secondo Lei è una prognosi giusta?...é stata presa questa decisione da in cardiologo pediatra del Bambin Gesù. Con queste misurazioni, non facendo la cura suddetta cosa si rischia? Questo Dr. ci ha condizionato, ed anche lui fino alla fine era indeciso se dare la cura....Grazie anticipatamente!