Utente 171XXX
Vorrei porre una domanda forse "ovvia"?

Un rapporto sessuale con penetrazione vaginale protetto correttamente dal profilattico (e con correttamente intendo che venga indossato appunto prima di qualsiasi contatto con la vagina e al termine venga sfilato dopo aver eiaculato ed aver rimosso il pene dalla vagina) può considerarsi "completamente" al sicuro rispetto al rischio di trasmissione di malattie veneree?
Quanto meno intendo rispetto a quelle che si trasmettono con scambio di fluidi infetti tipo HIV, gonorrea, clamidia ed epatite.

Rispetto a quelle che si trasmettono anche per contatto cutaneo, tipo Sifilide, Herpes e Condilomi so già che la protezione benchè "alta" rimane incompleta.

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Si, mi pare che Lei sia ben orientato: tutto giusto quello che scrive.

cari saluti