Utente 264XXX
Salve dottori,
da circa tre settimane avverto forti e improvvisi mal di testa (due volte anche con aura, spaventosissimi) e la maggior parte delle volte sono legati a tachicardia (durante l'ultimo mal di testa con aura ho misurato pressione e battito, la pressione era nella norma, il battito a 102) non so cosa pensare.
ho il prolasso della valvola mitralica, ho effettuato svariati holter 24h e prova sotto sforzo un paio d'anni fa ed è risultato tutto apposto (solo qualche extrasistole reputata benigna).
Vorrei sapere se possibile se i mal di testa continui siano collegati alla tachicardia o se è più probabile che quest'ultima sia, che so, una conseguenza dell'ansia (anche ad ansia non sto messa bene).
Ultima domanda, un po' off-topic:
Domattina dovrò assumere una compressa di Norlevo (pillola del giorno dopo) in seguito a un rapporto molto a rischio. E' la terza volta in tre anni che la prendo, l'ultima dieci mesi fa. Ho sentito dire che può causare trombosi, e sono terrorizzata da ciò, dato che la situazione ancora non mi è chiara e non mi convince...Può avere ripercussioni a livello di cuore? E' un effettivo rischio di trombosi?
Per favore rispondetemi, sono parecchio agitata.
Grazie..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che nel suo caso sia la cefalea a causarle la tachicardia. Per la seconda domanda un 'assunzione cosi sporadica del farmaco non dovrebbe darle problemi. Saluti
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Ho preso la pillola 25 ore fa, per adesso tutto ok, solo indicibile stanchezza. Speriamo bene.
Quindi mi consiglia una visita al centro cefalee se i mal di testa dovessero persistere?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si.....
saluti