Utente 163XXX
Eccomi con una delle infinite (suppongo..) richieste d'aiuto in merito a questo diffuso e sgradevole disturbo...

Tralasciando le cose ormai note, sono qui a domandarVi solo (...) se possibile, cos'altro provare: negli anni ho provato oltre a preservativi più stretti alla base, con anestetico interno, più spessi ecc., anche le pomate "commerciali", della Durex, niente di che. Che peraltro funzionerebbero anche, pochissimo a dire il vero, ma meglio di nulla, però se indossare il preservativo (cosa che non mi dà fastidio) interrompe un po' il tutto, figuriamoci spalmarsi di crema ed attendere che faccia effetto..senza contare che poi il preservativo lo metto ugualmente per non sporcare di crema la mia compagna. E comunque davvero, salvo rari casi molto ben accetti, la durata non è che si sia allungata di molto :(
Un giorno tempo fa mi son fatto forza ed ho domandato consulto al mio medico, di solito contrario a molti rimedi farmacologici: mi ha detto di farmi un piatto di pastasciutta e al limite prendere una compressina (non ricordo più il nome ma l'avevo in casa essendo io allergico all'ambrosia..forse Tinset? boh..) di antistaminico, che avrebbe provocato un leggero torpore..sperando di addormentare anche il tizio là sotto...magra consolazione.
Quindi, visto che tornar da lui sarebbe un buco nell'acqua, cosa potrei fare?
Per me ormai, dopo quasi 20 anni e un bimbo con la stessa compagna, è davvero un piccolo grande dramma. Finchè ho 40 anni vorrei tentare di porre rimedio, almeno per lei, visto che comunque la mia soddisfazione, seppur di un minutino, io la rpovo lo stesso... :)

Grazie mille, saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente fortunatamente esistono dei farmaci che funzionano specificatamenteper e.p. sicuramente la terapia data dal suo medico è molto fantasiosa ma non efficace, in questi casi va eseguita una visita urologica andrologica per capire bene la casa del suo problema
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
sia urologica che andrologica? Ad ogni modo dovrei farle privatamente, temo il mio medico non mi farebbe l'impegnativa, non essendo necessaria alcuna cura...almeno secondo lui...
[#3] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Rieccomi...dopo la visita andrologica (per altro motivo..), mi è stato consigliato il Priligy...alcune compresse le ho prese, ma davvero mi fanno sprofondare in uno stato indecente...alla faccia della desensibilizzazione... :)