Utente 223XXX
buongiorno,
ho notato in occasione di esami strumentali come TC e RX torace che non riesco a trattenere il respiro per più di 3 secondi, pena avverto aritmie molto intense, affanno come uno che è stato sott'acqua per 2 minuti, e mi sento mancare. Oggi ho provato la pressione sanguigna ed era 105/70, ovvero i miei soliti valori. Quindi ho fatto una prova immediatemente dopo, e cioè a trattenere il respiro durante la misurazione (con moltissima fatica e conseguente intensissimo malessere..pensavo di morire). I risultato è stato 68/53.
Soffro inoltre di episodi di FA documentata, BEV fino 500/al giorno ma sporadici, blocchi di branca (non ricordo se sx o dx) e cosa ancora tutta da capire sono magro ma la mia pancia è molto molto gonfia che la sento scoppiare e devo stare sdraiato tutto il giorno. ho un dolicocolon che tra il trasverso e il discendente va invece su fino contro al diaframma. segnalo inoltre che le aritmie si scatenano piegandomi in avanti, girando il busto, parlando ad alta voce.
gentilmente qualcuno mi aiuti. la qualità della mia vita è ormai inesistente da qualche anno.
Sto così male che non riesco nemmeno ad andare ad effettuare visite ed esami.
Avete idea di cosa potrebbe trattarsi?
Grazie
Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non vedo per quale motivo lei debba trattenere il respiro...Dalle sue parole trapela un'ansia importante, al di là dei problemi oggettivi che sicuramente saranno seguiti da un cardiologo. Credo che lei abbia bisogno di un supporto psicologico. Si rivolga ad uno specialista del settore.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Ansia a parte, Lei Dottore quando trattiene il respiro sta male? Non credo ovviamente. Quindi, potrebbe gentilmente attenersi alla domanda relativa al motivo per cui una persona potrebbe avvertire quei sintomi se trattiene il respiro? Faccia finta che faccio immersioni in apnea.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è alcuna risposta che io le possa dare. Si attenga lei a quanto le viene consigliato....non trattenga il respiro....
[#4] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
non ho parole.
arrivederci
[#5] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
qualcun'altro è così gentile da darmi una opinione INERENTE a delle aritmie che si scatenano trattenendo il respiro?
Grazie
[#6] dopo  
Dr. Valerio Bertino
28% attività
0% attualità
12% socialità
MADDALONI (CE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Comprendo che il collega che le da un consiglio "saggio" ed esperto. Questi tentativi che lei effettua indubbiamente potrebbero essere espressione di un suo stato d'ansia e di paura nei confronti delle patologie di cui già soffre.
Il fiato corto ad ogni modo può essere legato a mille motivi quali, tra i piu frequenti, carenza di allenamento, disturbi respiratori, disturbi cardiologici, fumo di sigaretta.
Se il problema persiste l'unico consiglio che le si può dare è quello di fare presente la cosa al cardiologo che la ha in cura per valutare ed escludere ad una ad una tutte queste possibilità.