Utente 180XXX
Buongiorno,
da circa 10 giorni ho notato al labbro inferiore un rigonfiamento molle, di forma un po' allungata (tipo un chicco di riso ingrossato, di 5/6mm circa), sembrerebbe sotto la mucosa del labbro, lievemente dolente al tatto che tende un po' a "sgonfiarsi" di notte, mentre di giorno riprende vigore.
Mi è praticamente venuto velocemente, un giorno non avevo niente, e la mattina dopo me lo sono ritrovato lì.
Il mio medico di base mi ha detto che è una cisti, e di dare per qualche giorno un gel, che però non mi sta dando alcun effetto. Anzi, il fastidio fa si che continuamente lo tocco con la lingua, con conseguente bruciore.

Vorrei chiedervi, se potreste darmi indicazioni in merito a quale specialista fare vedere questa cosa?

Grazie in anticipo.

Saluti,
[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente , dalla descrizione potrebbe trattarsi di un mucocele, cioé del rigonfiamento di una ghiandoletta a seguito dell'ostruzione del piccolo dotto escretore. Ovviamente solo vedendo si può dire con relativa certezza. Qualunque dentista saprà darle la diagnosi di quanto lei descrive, e , se indicato, saprà asportarlo chirurgicamente . Cordiali saluti ed auguri
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
La rinfrazio dottore,
Oggi sono andato nello studio dentistico dove vado di solito, e mi ha visto un dentista che ha detto potrebbe essere da incidere o togliere. Gli ho spiegato tutto e mi ha detto mi farà vedere dal chirurgo maxillofaccciale che fa o segue interventi (onestamente non saprei dirle di che tipo) nello studio dentistico.

Per dalle un'idea di cos'è, all'incirca, assomiglia a quest'immagine di wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Mucocele02-17-06cropped.jpg

L'unica altra cosa che mi viene in mente è che è anche se raramente in quella zona mi è capitato di morsicarmi, anche se quando ho notato questo rigonfiamento era la mattina appena svegliato per cui non saprei se la notte mi sono morso. Inoltre è comparso in una notte, praticamente improvvisamente.

Vorrei chiederle, l'eventuale intervento per togliere questa cosa è qualcosa di impegnativo oppure è abbastanza veloce?

Grazie ancora,
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, come supponevo, anche la foto che lei indica mostra un mucocele.
L'intervento è banale.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Grazie mille dottore.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Ho fatto la visita dal chirurgo, che mi ha spiegato che quasi certamente è una ranula. Adesso la toglierò e poi (secondo il chirurgo non sarebbe neanche necessario), per tranquillità gli ho chiesto se si può far analizzare.
Mi ha detto che l'intervento vero e proprio sarà una 10a di minuti, 40 tra anestesia ecc.

Grazie per la disponibilità dottore. Le farò sapere.

Saluti,
[#6] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Dottore, mi scusi se riapro questo post, ma vorrei chiederle un suggerimento (purtroppo ho avuto l'aventatezza di parlare dell'operazione con dei conoscenti che mi hanno fatto prendere FIFA, dicendomi che sanguinerà molto, ecc): per evitare il rischio di troppo sanguinamento al labbro dopo l'operazione, vista la stagione calda e la zona, ci sono particolari precauzioni da prendere?

Grazie ancora.

Saluti,
[#7] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
No: il Collega suturerà adeguatamente, e lei si mangerà un bel gelato, magari anche due.
[#8] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dottore,
eh si, qualche beato ci sta bene. Ho trovato anche quelli vegetali che non infastidiscono la colite ulcerosa.

A proposito di colite, vorrei chiederle se dopo l'intervento è necessaria una profilassi con antibiotici, così magari chiedo in anticipo al gastroenterologo quali potrebbero darmi meno fastidio?

Saprebbe indicarmi anche se in genere si prescrivono antidolorifici dopo l'intervento, o se se ne può fare a meno?

Grazie ancora.

Saluti,
[#9] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Riterrei superflui gli antibiotici in questo caso, ma deciderà chi interverrà.
Gli antidolorifici si prendono , con giudizio, al bisogno: non credo ce ne sarà un gran bisogno, ma la cosa è soggettiva.