Utente 309XXX
Buonasera, ho 29 anni, e nel mese di marzo sono stata operata di ernia inguinale destra. L'intervento è durato pochissimo e il tutto in anestesia spinale. sono stata dimessa il giorno seguente, con dolori abbastanza atroci, e con una cura da fare per una settimana. Dopo circa 10 giorni ho tolto i punti (ovviamenti c'erano ancora dolori) ma il chirurgo mi diceva che era normale, e mi dato il bentelan x 10 giorni. Trascorsi i 10 giorni i dolori nn sono passati e sono stata ancora una volta a visita, questa volta mi ha prescritto (Nicetile) x 2 mesi, 2 volte al giorno. Trascorsi 4 mesi dall'operazione ho ancora dolori (fitte interno gamba, bruciore, senzo di pesantezza e ho perso la sensibilità in quella zona).Cosa posso fare? In che modo posso attenuare i dolori? E' normale che ha distanza di 4 mesi soffro ancora di questi dolori?
Vi ringrazio in attesa di risposta,
distinti saluti..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
A volte succede.In genere passa.Nei rari casi in cui non passa esistono diverse soluzioni.E' importante conoscere nei dettagli la tecnica utilizzata.Si affidi a un collega con esperienza nel campo.Auguri!
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio molto per la risposta tempestiva, l'unica cosa che conosco e che mi è stata messa una "Rete". altri dettagli non conosco. Le faccio un'ultima domanda, quali sono le soluzioni nel caso il dolore dovesse proseguire? Ancora grazie...
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Infiltrazioni locali di anestetici, cortisonici, terapie per bocca. alcoolizzazione di nervi, revisione chirurgica.Prego.
[#4] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Dottor Favara,
Grazie ancora per le risposte, spero che si possa risolvere il tutto nel minor tempo possibile.
[#5] dopo  
Dr. Davide Mascali
20% attività
0% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Io credo che la causa dei disturbi spesso e' di difficile interpretazione ma l'uso di antiinfiammatori la possono aiutare.
Se continuano i sintomi potrebbe essere necessario rivederla chirurgicamente (sono d'accordo con il collega che in queso caso bisogna essere esperti in quanto verosimilmente bisogna andare a cercare un piccolo nervo che e' rimasto intrappolato in un punto ....),Spero comunque che risolva il suo problema..
Saluti
[#6] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Dott, Mascali,
Grazie per la sua opinione, speravo di non dover intervenire chirurgicamente ma di risolvere il tutto con degli antidolorifici, visto il passar dei mesi e il dolore che non diminuisce le speranze calano. Approffito della vostra esperienza chiedendo in questi casi, (devono togliere la "rete" o cercare di intervenire sul nervo?)
saluti.
[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Come le dicevo, dipende. Queste sono due opzioni.Prego.
[#8] dopo  
Dr. Davide Mascali
20% attività
0% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Gentile utente io credo che e' importante avere un dialogo con il suo chirurgo.
E' importante la visita per stabilire cosa bisogna fare.
E' chiaro che se il dolore continua si deve pensare di fare qualcosa probabilmente di chirurgico......
Penso che stabilire prima se il problema e' la rete o l'intrappolamento di un nervo e' difficile..
Spero che risolva il suo problema..
Saluti