Utente 309XXX
Buongiorno, il pediatra ha ipotizzato che mio figlio di 4 mesi possa soffrire di una possibile ipospadia sine ipospadia. La domanda che vorrei rivolgerle è la seguente: in realtà il prepuzio di mio figlio è normale e completo (anzi ancora non si ritrae del tutto, come normalmente avviene nei bambini), il getto urinario dritto e senza problemi, la collocazione del meato uretrale è corretta (a detta del pediatra), quello che si evidenzia è solo un rafe mediano molto largo alla base dell'asta (di colore rosso vivo) che si biforca verso la metà: in realtà la biforcazione verso sx si arresta subito, quella verso destra sale normalmente fino alla fine del prepuzio.

È possibile che solo questa caratteristica sia sintomatica di ipospadia sine ipospadia? Se non fosse così, come mai il segno del rafe mediano è arrossato e ha una forma così anomala?
Grazie mille per la collaborazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Costantino Zamana
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
E' difficile darle una risposta per la descrizione atipica del rafe. Il concetto di ipospadia sine ipospadia di solito si riassume nella schisi del prepuzio ventrale cioè il prepuzio è aperto davanti e presenta sui bordi due "manigliette" dette occhietti di Ombredanne o prepuzio a mantellina.
le cose da controllare in questo caso sono che non ci sia associata una stenosi meatale cioè che il buchino da cui esce l'urina non sia troppo stretto, e secondo alcuni, io sono di questi, è sempre bene un controllo ecografico di rene e vescica di screening, ma sta cosa è molto discussa.
Se avete dubbi puo' essere utile una visita urologica pediatrica, che a Roma non avrete difficoltà a fare di sicuro (Ai tempi lasciai casa e mammà proprio per venire ad imparare l'urologia pediatrica proprio a Roma...)
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Dott. Zamana, grazie per la risposta.
il prepuzio è perfettamente normale, c'è solo questo arrossamento del rafe alla base dell'asta e la prosecuzione in una sorta di "Y" , il cui apice destro sparisce subito mentre quello sinistro prosegue fino al prepuzio. Anche il meato sembra regolare da una prima osservazione, insomma la morfologia complessiva del pene sembra tutta regolare, a parte questo segno arrossato (tipo cicratice!).
Ho sentito parlare di "split median raphe" su alcune pubblicazioni internazionali, che non ha conseguenze di nessun tipo. Potrebbe trattarsi di questo? L'ipospadia è comunque da escludere? l'osservazione di una eventuale curvatura in erezione è difficile in un neonato, crede che comunque ci sia possibilità di corda penis?
Grazie ancora per il supporto
[#3] dopo  
Dr. Costantino Zamana
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
La diagnosi di split median raphe, molto anglosassone e poco italiaca, è molto tecnica . Comunque sembra una patologia legata alla imperfetta fusione delle pliche labio-scrotali che normalmente non risulta dare nessun problema salvo questo piccolo "vezzo estetico".Secondo alcuni autori anche questa sarebbe da considerare una minima anomalia della fusione mediana ectodermica come lo sono lo scroto bifido e l'ipospadia. In casi eccezionali è segno della sottostante presenza di una piccola cisti.
L'ipospadia da come ha descritto il caso è esclusa...l'ipospadia è costituita d uno sbocco dell'uretra prossimale alla fossetta navicolare, cioè il buco in testa al glande.
Nel neonato spesso è presente un incurvamento che si risolve, per lo più, da solo nel tempo, salvo casi di corde peniene importanti.
Mi permetto una riflessione che le giro.
Per arrivare a trovare una diagnosi tanto rara como lo split median raphe o ha trovato un urologo pediatra molto molto attento o ha passato ore su internet....
Nel primo caso vada sereno perchè chi conosce una diagnosi simile di sicuro ha buona conoscenza della patologia uretrale, se no vuol dire che sta cosa le crea una ansia comprensibile ma intensa che potrebbe facilmente solvere facendo visitare il suo piccino presso un centro di urologia pediatrica così da fugare totalmente ogni logica e giustificata ansia che però internet non può certo risolverle.
Ci tenga informati
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Ancora grazie, dottore. Essendo bilingue cerco sempre le informazioni in due versioni, cosa che mi aiuta ad accedere alle info int.li e italiche e farmi un'idea completa, senza perdere troppo tempo. Aggiungo poi che professionisti come lei e altri suoi colleghi, disponibili alla libera circolazione dell'informazione, aiutano a farsi un'idea a chi è in cerca di dettagli tecnici per sapere come indirizzare alcune patologie, e non per fare autodiagnosi spesso superficiali. Concordo quindi con lei e sono già prenotato per una visita specialistica per il mio piccolo miracolo, ma essendo curioso di natura stimo molto, apprezzo i medici competenti come lei e molti suoi colleghi, soprattutto perchè siete d'aiuto a capire di cosa si tratta e creare anche un minimo di collaborazione tra medico e paziente, che se correttamente gestita, aiuta nelle vostre diagnosi perché a volte il paziente, da profano, puó involontariamente tralasciare informazioni utili nella descrizione dei sintomi.

Ovviamente la terrò informato, e la ringrazio ancora per la competenza, la disponibilitá e la competenza. Non ultimo, anche per la la schiettezza.

[#5] dopo  
Dr. Costantino Zamana
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Aspettiamo dunque Vostre notizie, fiduciosi che la statistica sia dalla nostra parte... con altissima probabilità, nulla sarà da fare al Vostro giovanotto ed il tempo risolverà aspetto penieno e giusta tensione parentale.
Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Dr. Zamana,
la informo (e confermo) che a seguito di una visita specialistica, effettuata presso un centro d'eccellenza di Roma su tali patologie (San Camillo) e con un professore di elevatissima esperienza e fama, è stata esclusa qualsiasi patologia, e l'anomalia è limitata alla conformazione del rafe, molto "spesso" alla base, con una biforcazione appena accennata, ma poi lineare fino alla fine del prepuzio (che risulta completo e molto lungo). Non c'è quindi alcuna forma di ipospadia.
Al di là di tale eccezione "estetica" del rafe, anche un'eventuale curvatura, qualora dovesse essere presente, potrà essere di lieve entità e sarà riconducibile semplicemente ad un buon sviluppo dell'apparato genitale già allo stato attuale (mio figlio ha 5 mesi), quindi assolutamente fisiologica e non invalidante.
La ringrazio nuovamente per le puntuali risposte e la disponibilità.
Un saluto

[#7] dopo  
Dr. Costantino Zamana
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Grazie per averci informato. Vada sereno il Prof. Calisti è collega di esperienza e bravura indiscussa!
Un abbraccio al suo piccolo
Cordialmente