Utente 296XXX
Buongiorno, sono un 75 enne. Circa 10 anni fa ho ricevuto due STENT in conseguenza di una ischemia silente.
Sono portatore di emiblocco anteriore sinistro (asse elettrico –40 gradi) e di un lieve blocco di branca destra (QRS =110 ms)
Da allora ho sempre seguito le prescrisioni dei cardiologi ed ai periodici test ergonomici il referto e’ sempre stato negativo.
Da ll’installazione degli stent ho acquistato un elettrocardiografo portatile ed ho iniziato ad effettuare misurazioni frequenti (per passare il tempo).
Ho quindi a disposizione una massa di ecg che non hanno mai deviato dai primi.
Da qualche giorno ho notata una variazione dell’asse elettrico Da –40 a –70 gradi. (il qrs, il livello S, il PQ ed il QT sono inalterati).
La domanda e’: devo correre dal cardiologo o posso attendere un eventuale rentro ai valori nomali ?
Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, dubito fortemente che lei abbia conoscenze tali da poter leggere un ECG ne' che tano meno lei abbia un asse a -70 gradi.
Se vuole mi mandi lo scanner del suo ECG.alla mia mail (cecchinicuore@gmail.com)
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore. Mi permetto di annoiarla ancora per il mio problema.
Come da Lei richiesto ho inviato in data 20/06/13 lo scanner delle mie misure.
Probabilmete ho sbagliato qualcosa in quanto non ho piu avuta risposta.
Puo' cortesemente farmi sapere qualcosa

Molte grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei ha sbagliato a mandarmi la mail io non posso aver ricevuto niente.
Se vuole riprovi
Arrivederci
cecchinicuore@gmail.com