Utente 455XXX
Salve sono una donna di 30 anni e vorrei capire bene i rischi che corro. Da un po' di anni mi capita che improvvisamente, anche quando sono rilassata fisicamente,di sentire una strana sensazione all'interno del corpo, una pulsazione strana che mi fa sentire come se il mio corpo stesse cedendo. Non mi sono mai preoccupata perchè questa cosa mi è sempre durata 2 secondi e mi veniva pochissime volte in un anno ma da circa un paio d'anni a questa parte la cosa si è fatta più frequente e più duratura (ad es.può accadermi 3 volte in una settimana o una volta al mese e dura per 10 secondi o anche qualche minuto). Cosi ieri ho deciso di andare da un cardiologo che mi ha fatto l'elettriocardiogramma. Mi ha detto che quello che sento è un'extrasistole e che potevo stare tranquilla. Io presa dall'ansia non gli ho fatto tante domande perchè la mia preoccupazione era sentirmi dire solo se fosse una cosa grave o no. Poi però sono andata a documentarmi ed ho letto che queste possono essere pericolose in soggetti cardiopatici. Io ho fatto un'eco al cuore due anni fa ed era tutto a posto a parte il lieve prolasso della valvola e un cuore non allenato perchè non faccio sport! Volevo capire quali esami servono per sapere se uno ha un cuore malato e sapere se possono essere pericolose anche se soffro di tachicardia. Nel senso che essendo io una persona molto ansiosa spessisimo,ogni giorno ho il cuore che mi batte forte tipo 90 pulsazioni al minuto.
Ho notato inoltre che quando mi vengono queste extrasistole io subito mi tasto il polso e sento che batte prima pianissimo e forse a volte salta adirittura un battito e successivamente mi batte veloce(forse perchè comincio ad agitarmi?)
Spero possiate aiutarmi perchè mi preoccupano molto queste sensazioni. Comunquequesto è quello che ha scritto il cardiologo : "cardiopalmo extrasistolico non minaccioso clinicamente.Lieve cardiopalmo funzionale e costituzionale.Ritmo sinusale 85/m normale" (durante l'esame però non ho mai avuto quella sensazione!
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
per come descrive le sue extrasistoli, esse non sembrano affatte esser minacciose per la attività cardiaca, ma solamente fastidiose perchè avvertite. In tali casi spesso si consiglia di evitare l'utilizzo di bevande a contenuto di caffè, e cola, quelle gassate in genere, e i pasti lauti seguiti dal riposo a letto.
Effettui lunghe camminate, se possibili dopo i pasti e in linea generale cerchi di non "concentrarsi" eccessivamente sul suo battito cardiaco, l'ansia infatti è di per sè un moltiplicatore di eventi aritmici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 455XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dottore la ringrazio!Un'ultima domanda, per togliermi ogni tipo di pensiero, sarebbe utile fare un'ecografia e un holter per essere sicura al 100% che va tutto bene?Cioè questi esami mi possono rassicurare del tutto che il mio cuore è sano?
La ringrazio ancora infinitamente!!!